Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Marche, l’assessore Aguzzi: «In arrivo a Gabicce i primi 20 profughi afghani»

Saranno ospitati nel Covid Hotel di Gabicce Mare e arriveranno con un pullman della Croce Rossa Italiana da Roma, dove sono giunti con un volo nella notte

Stefano Aguzzi
Stefano Aguzzi

ANCONA – Arriveranno nella giornata di oggi – 24 agosto – nelle Marche i primi 20 profughi Afghani. A darne notizia è l’assessore regionale alla Protezione civile Stefano Aguzzi. La Regione ha messo a disposizione «20 posti presso il Covid Hotel di Gabicce Mare», già a disposizione dell’ente per chi esce dall’ospedale e deve terminare il periodo d quarantena, spiega l’assessore.

I cittadini Afghani dovranno osservare un periodo di 10 giorni di quarantena, anche nel caso in cui risultino negativi al virus, «come è questo il caso» afferma l’assessore. «Valuteremo – afferma Aguzzi – nelle prossime ore se, essendo congiunti alcuni di essi, come marito e moglie, madre e figlia, se potranno essere ospitati nella stessa stanza e in questo caso i posti potrebbero diventare 30».

Il Covid Hotel di Gabicce è convenzionato per 40 stanze con la Regione, per il periodo da luglio fino a fine settembre, e attualmente sono 15 le camere occupate dai marchigiani che devono osservare il periodo di quarantena. Altre 5 stanze sulle 40 che la Regione ha in convenzione sono state lasciate a disposizione per le quarantene Covid e 20 sono state messe a disposizione per i cittadini afghani.

Si tratta di profughi che hanno collaborato con i contingenti armati italiani e che sono giunti nella notte a Roma con un volo militare. Dopo essere stati diagnosticati per valutare l’eventuale positività al covid, 20 arriveranno oggi nelle Marche con un pullman della Croce Rossa Italiana: tutti sono risultati negativi al virus.