Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Amo Senigallia: «L’amministrazione aprirà ai veicoli il nuovo ponte II Giugno?»

Il consigliere Campanile pungola il sindaco Olivetti: tema «ampiamente trattato in campagna elettorale, non occorre ascoltare nuovamente la popolazione ma effettuare le scelte»

Lavori su ponte II Giugno a Senigallia
Lavori su ponte II Giugno a Senigallia

SENIGALLIA – Pungola l’amministrazione comunale Gennaro Campanile, capogruppo di Amo Senigallia. Lo fa con un’interrogazione su ponte II Giugno, al centro di un importante intervento di demolizione e ricostruzione che rappresenta anche un’occasione per parlare di riapertura ai veicoli o meno.

L’interrogazione di Campanile è rivolta all’assessore ai lavori pubblici Nicole Regine per fare il punto della situazione sull’importante struttura che collega due aree del centro storico di Senigallia, via Carducci e corso II Giugno. I lavori sono iniziati lo scorso 8 ottobre; con il rinvenimento della bomba della seconda guerra mondiale hanno subito un’interruzione importante che probabilmente costringerà la ditta incaricata dal Consorzio di Bonifica agli straordinari per recuperare il tempo perso.

Nel progetto del CdB approvato dalla Regione Marche la nuova struttura in acciaio senza pile in alveo sarà idonea al passaggio di autovetture. Secondo Campanile, «l’apertura del ponte avrà importanti riflessi sulle attività economiche del centro storico», considerando anche che «è imminente il periodo natalizio», in cui normalmente si concentrano gli acquisti. L’ipotesi di attendere il parere della cittadinanza sulla riapertura o meno di ponte II Giugno sbandierata dall’amministrazione come “ascolto” dei cittadini non scende però giù al consigliere di opposizione.

Il tema è stato «ampiamente trattato nella campagna elettorale dalla coalizione del sindaco Olivetti – spiega il leader di Amo Senigallia – e quindi non occorre ascoltare nuovamente la popolazione in merito alle scelte da effettuare». Piuttosto si chiede se «l’apertura al transito è confermata per il 10/12/20 come da previsione; se l’amministrazione autorizzerà il transito delle autovetture con o senza limitazioni di orario in previsione del periodo natalizio» ma anche, chiede ancora Gennaro Campanile, nel corso del 2021.