Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Vandali di nuovo in azione

Presumibilmente baby vandali, hanno preso di mira l'arredo pubblico di Agugliano. Anche Osimo deve fare i conti con episodi del genere. Indagano i carabinieri

La staccionata rotta al cimitero di Agugliano

AGUGLIANO e OSIMO – «Migliaia di euro di danni per aver distrutto la staccionata e una vetrata al cimitero. Altro che incuria», commenta indignato il gruppo di maggioranza Agugliano in comune. Si contano ancora atti vandalici ad Agugliano a danno del patrimonio pubblico e come sempre in questi casi a pagare saranno i cittadini. Si tratta dell’ultimo di una serie di fatti simili che ha visto i vandali accanirsi principalmente contro i giochi nei parchi pubblici della cittadina: una vera e propria escalation partita l’estate scorsa quando, molti ricorderanno che, il parco di via Vico fu devastato. L’elenco è lungo però: ignoti hanno danneggiato uno dei faretti del monumento al Donatore del sangue, hanno rotto la seduta dell’altalena del parco principale e una settimana prima avevano staccato pezzi di legno e grossi chiodi portanti dal castello con gli scivoli lasciandoli pericolosamente a terra alla portata dei bambini che lo frequentano. Un mese prima invece avevano danneggiato le balaustre del campo sportivo prendendo a calci e pugni e addirittura a sprangate le attrezzature. Non c’è ancora prova concreta che i vari episodi siano correlati tra loro: sul fatto indagano anche stavolta i carabinieri della stazione locale che visioneranno i filmati delle telecamere di videosorveglianza per individuarli.

La panchina rotta a Osimo

Anche a Osimo i cittadini hanno a che fare con i baby vandali, perché il sospetto anche in questo caso, come ad Agugliano, è che si tratti di ragazzini annoiati che per gioco rovinano staccionate e giochi: già segnalata ai Vigili urbani, sia per la pericolosità che per il decoro, la panchina distrutta e con i chiodi alla portata di tutti nell’area verde del piazzale “Augusto Violini” a Campocavallo, dopo lo scivolo divelto e rimosso pochi giorni fa. I vandali avrebbero agito sempre di notte.