Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Aggressione a martellate al Sert di Macerata: il 36enne finisce in carcere

Per l'episodio ai danni del direttore del sert di Macerata, Giuli, colpito con un martello, il responsabile è passato dagli arresti domiciliari alla casa circondariale dorica

MACERATA – Finisce in carcere il 36enne di San Severino responsabile lo scorso 25 novembre dell’aggressione al direttore del Sert di Macerata, il dottor Gianni Giuli. A seguito dell’aggravamento della misura cautelare il giovane, che era ai domiciliari, è stato trasferito al carcere di Montacuto del capoluogo dorico.

Il 36enne aveva patteggiato due anni per lesioni pluriaggravate dopo che, circa un mese fa, aveva colpito alla testa con un martello il dottor Giuli proprio all’interno del suo Ufficio in via Santa Lucia a Macerata. L’aggressione è stata spiegata dall’autore, un utente del dipartimento dipendenze patologiche, perché «esasperato dalla situazione che stava vivendo».

La misura aggravata è stata accolta dal Tribunale di Macerata su proposta dei carabinieri.