Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

A Porto Recanati le stelle del pattinaggio freestyle per la tappa conclusiva della Coppa del Mondo

Dal 28 al 31 luglio la città marchigiana ospita la Conero Hero Battle, secondo e ultimo appuntamento, dopo Parigi, del più importante circuito internazionale su pattini in linea

PORTO RECANATI – L’élite del pattinaggio di inline freestyle si darà appuntamento a Porto Recanati, in provincia di Macerata, dal 28 al 31 luglio, per la Conero Hero Battle, seconda e ultima tappa di coppa del mondo del più importante circuito internazionale su pattini in linea.

La prima si terrà a Parigi dove, dal 14 al 17 giugno, atleti da tutto il mondo inizieranno la scalata al ranking mondiale World Skate, prima di approdare nella città marchigiana per il gran finale.

Proprio a Porto Recanati, infatti, si deciderà la classifica di quest’anno e i pattinatori, tra spettacolari esibizioni, funambolismi, acrobazie mozzafiato, slalom tra birilli e complicate combinazioni di passi, si sfideranno nelle diverse specialità con l’obiettivo di conquistare un posto nell’Olimpo del roller.

Organizzata dalla Conero Roller, associazione sportiva di pattinaggio artistico, a rotelle e inline freestyle, fucina di grandi campioni, sotto l’egida della Federazione Italiana Sport Rotellistici e della World Skate,con il patrocinio di Regione Marche, Coni e Comune di Porto Recanati, la Conero Hero Battle rappresenta una grande scommessa per il futuro di questa disciplina agonistica e della città marchigiana, che si prepara a diventare capitale mondiale del pattinaggio inline freestyle.

«La Conero Hero Battle – commenta Sabatino Aracu, presidente Fisr e World Skate – sarà il più grande evento di livello internazionale di inline freestyle ospitato dall’Italia nel 2022. Non è un caso se dopo Parigi ci sarà proprio Porto Recanati a dare punti per il ranking mondiale di disciplina. Questo è il segnale che abbiamo realtà territoriali, come quella della Conero Roller, capaci di coniugare al meglio le chiavi del successo delle nostre discipline: portare nel cuore della stagione estiva, in riva al mare e davanti a migliaia di visitatori, un multi-evento young, urban e sostenibile come la Conero Hero Battle è la cartina tornasole di una scommessa già vinta in partenza».

A darsi battaglia, sulle piste di Parco Europa, dove sarà allestito un vero e proprio villaggio, oltre 200 atleti da 10 nazioni, tra cui Italia, Spagna, Ucraina e Taiwan, che gareggeranno nelle specialità classic, pairs, battle, speed e slide, divisi nelle categorie junior e senior.

Alla competizione hanno già aderito alcuni tra i più grandi interpreti della disciplina, come gli azzurri Lorenzo Guslandi, numero uno del ranking mondiale e campione del mondo in carica classic senior e Stefano Galbiati, numero uno del ranking mondiale speed junior. Confermati, inoltre, la polacca Klaudia Hartmanis, numero uno del ranking mondiale e campionessa europea in carica classic, il taiwanese Chou Po-Wei, numero 2 del ranking mondiale battle e la spagnola Paula Royo Martinez, vicecampionessa europea battle senior.

«La Conero Hero Battle – afferma Alessandro Cola, presidente Conero Roller – è un appuntamento fisso per Porto Recanati da 11 anni, ma solo quest’anno la competizione è diventata tre stelle, cioè offre agli atleti la preziosa opportunità di guadagnare fino a 300 punti validi per il ranking mondiale. Questo risultato è frutto di un intenso lavoro e tanta passione e, per il prossimo futuro, abbiamo intenzione di rilanciare. L’obiettivo è quello di creare un format che coinvolga altre città italiane ed europee, così da rafforzare l’identità di uno sport molto amato dai giovani, dando l’opportunità ai talenti dell’inline freestyle di esprimersi al meglio».

La manifestazione rappresenta una prestigiosa vetrina per le Marche, capace di generare un notevole impatto turistico, economico e di immagine. Attorno al main event, infatti, non mancheranno attività d’intrattenimento, culturali e nel segno della sostenibilità ambientale, che animeranno il villaggio coinvolgendo territorio, pubblico e delegazioni internazionali.