Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Violenza sulle donne, anche ad Ascoli una panchina rossa. E la Questura si colora di arancione

La panchina dedicata a Emanuela Arragoni è stata inaugurata in piazza Immacolata. Progetti di Questura e Carabinieri con Soroptimist international

Foto di Marco Traini

ASCOLI PICENO – Anche ad Ascoli una panchina rossa per sensibilizzare la popolazione sul problema della violenza contro le donne. È stata inaugurata oggi nei giardini di Piazza Immacolata, nel quartiere di Porta Maggiore, alla presenza delle autorità cittadine e dei rappresentanti della Croce Rossa. La panchina è stata intitolata ad una ragazza scomparsa, Emanuela Arragoni, che dei soprusi rimase purtroppo tragicamente vittima. Un modo per perpetuare la sua memoria, anche a testimonianza di una vita che è stata sacrificata e dovrebbe servire da monito a tutti gli uomini e quelle persone che ancora continuano ad usare violenza di tutti i tipi, sulle donne di ogni età ed appartenenza.

Per il sindaco necessario un contrasto quotidiano al fenomeno

Il sindaco Marco Fioravanti

«Questo gesto è importante, soprattutto in una giornata come quella di oggi – ha detto il sindaco Marco Fioravanti a margine della cerimonia – ma lo è ancora di più impegnarsi tutto l’anno affinché certi atti di crudeltà fisica e psicologica non si ripetano e questa cultura della prevaricazione venga sconfitta. È necessaria che non solo le vittime denuncino presto la loro situazione o le prevaricazioni subite, ma anche che tutta la comunità si muova in tale direzione, evitando con segnalazioni alle autorità e alle forze dell’ordine che fatti drammatici accadano in città».

Polizia aderisce alla campagna Orange The World

In campo nella Giornata internazionale che le Nazioni Unite hanno voluto dedicare alla sensibilizzazione e al contrasto della violenza sulle donne, anche la Polizia, da sempre attiva in questo settore. Nell’ambito della campagna Orange the World promossa da Soroptimist e UN Women, l’edificio sede della Questura di Ascoli sarà illuminata di arancione da questa sera alle 18,30 fino a lunedì 29 novembre. Un’iniziativa simbolica ma speciale che deve essere da memento per la popolazione affinché il fenomeno venga almeno ridotto e controllato.

Carabinieri in prima linea con locali protetti

Forte e costante è anche la lotta in questo contesto dell’Arma dei Carabinieri, che interviene quotidianamente attraverso una specifica Sezione Atti Persecutori oltre che aderendo dal 2014 alla Rete nazionale di monitoraggio della violenza di genere. Da ultimo la Benemerita ha stretto un accordo con Soroptimist International per attuare il progetto “Una stanza tutta per sé”, che consiste nell’allestimento in ogni Caserma di un locale protetto e dedicato all’ascolto delle donne vittime di violenza.

Il problema delle molestie sul lavoro

Da ricordare che stasera ad Ascoli, presso il Teatro dei Filarmonici si terrà un concerto dell’Orchestra dei Fiati “Insieme agli altri”, oltre che la premiazione del concorso i Colori delle Donne. Domani pomeriggio infine al Palazzo dei Capitani in programma un convegno con l’Associazione Giuriste Italiane sul problema delle molestie nei luoghi di lavoro.