Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Vaccinazioni ad Ascoli, si torna al Palasport di Monticelli

Lo annuncia il sindaco Fioravanti, che attende il via libera dell'Asur per il 10 gennaio. Resta comunque il problema dei parcheggi per le auto, in una zona già molto trafficata

ASCOLI- Si torna al Palasport di Monticelli. Dopo le code di ore nelle ultime settimane nel centro vaccinale della Casa della Gioventù, Comune di Ascoli e Asur corrono finalmente ai ripari. E così la somministrazione di vaccini alla popolazione avverrà laddove era stata nei mesi scorsi, e cioè nell’ampia struttura del Palasport che si trova vicino all’ospedale Mazzoni.

Cambio dal 10 gennaio

Lo ha comunicato il sindaco Marco Fioravanti, che ha dovuto risolvere insieme alla Giunta non pochi problemi relativi alla sistemazione delle società sportive che nel palazzetto si allenavano. Non c’è ancora una data precisa per il cambio di rotta, ma secondo il primo cittadino il ritorno a Monticelli potrebbe avvenire già dal 10 gennaio. Si attendono comunicazioni in merito da parte dell’Asur, e poi si partirà con il nuovo hub.

Code alla Casa della gioventù di Ascoli

Spazi e locali a parte, tutti si augurano che il numero delle postazioni sanitarie al Palasport venga aumentato rispetto a quello della Casa della Gioventù, struttura piccola e situata davanti ad piccolo parcheggio di un supermercato. Anche perchè questo delle postazioni ridotte, secondo molti cittadini che lo hanno sperimentato sarebbe stato il motivo delle code di ore all’ingresso e all’aperto che si prodotte per giorni e giorni.

Resta il problema della sosta per le auto, in una zona già molto trafficata ordinariamente per l’accesso al vicino ospedale. Ma tale questione non può essere risolta nell’immediato. E si spera solo che il sistema della prenotazione obbligatorio per il vaccino – esclusa la prima dose – così come stabilito dalla Regione Marche, eviti situazioni di congestionamento come accaduto nelle ultime settimane.