Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

La ‘Fiaccola della Pace’ fa tappa ad Ascoli. Trasportata a Loreto in bici da tre agenti della polizia penitenziaria: «Un messaggio per tutta l’umanità»

Il 15 maggio ci sarà la manifestazione nazionale a Roma, in piazza San Pietro, con la messa celebrata da Papa Francesco

La benedizione della fiaccola ad Ascoli

ASCOLI – Tappa ad Ascoli, domenica scorsa, per la ‘Fiaccola della Pace’ della polizia penitenziaria, che sta facendo il giro d’Italia dopo essere partita da Milano lo scorso 21 dicembre. La torcia, in viaggio in tutta la penisola per diffondere il valore della pace e della fratellanza tra i popoli, ha ovviamente assunto ancor più significato dopo l’invasione russa in Ucraina che ha provocato una guerra inaspettata, scioccando il mondo. La fiaccola ha ricevuto la benedizione del vescovo ascolano Gianpiero Palmieri, nella breve cerimonia che si è svolta davanti al duomo. Tra i presenti, ovviamente, anche il comandante della polizia penitenziaria Pio Mancini e il vicesindaco Gianni Silvestri.

I tre ciclisti

La fiaccola, nelle ultime ore, è stata trasportata da Ascoli a Loreto grazie all’opera di tre agenti di polizia penitenziaria che lavorano al carcere del Marino: Francesco Ceci, Lorenzo Anzuini e Salvatore Russo. I tre hanno portato la torcia a Loreto in sella alle loro biciclette, pedalando per tanti chilometri. Una missione, comunque, che non ha affatto spaventato i tre sportivi, anche considerando il fatto che Ceci è un pluricampione italiano di ciclismo su pista. «La benedizione avvenuta nella nostra città è stata molto emozionante – racconta Ceci -. Questa è una bellissima iniziativa, proposta già da diversi anni dalla polizia penitenziaria per lanciare un messaggio di pace a tutto il mondo. Quel messaggio che adesso, dopo la guerra in Ucraina, assume un valore ancora più importante, nella speranza che questo dramma possa concludersi il prima possibile».

La messa a Roma

Gli agenti ascolani hanno prelevato la fiaccola a Martinsicuro, nei giorni scorsi, per poi tenerla un giorno sotto le cento torri e portarla, poi, a Loreto. Il tour si concluderà a Milano, ma il prossimo 15 maggio è prevista una manifestazione a Roma, a piazza San Pietro, con la messa celebrata da Papa Francesco.