Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Ascoli, successo pieno per la commedia romantica di Piccioni a teatro: Timi e Mascino incantano il pubblico

Applausi a scena aperta al Ventidio Basso per la rappresentazione di "Promenade de santé" di Nicolas Bedos. Elegante e raffinata regia e ottima prova dei due attori protagonisti

ASCOLI PICENO – Pubblico di Ascoli entusiasta per lo spettacolo andato in scena ieri al teatro Ventidio Basso. La splendida prova d’attore di Flippo Timi e di Lucia Mascino, unita alla sapiente ed elegante regia di Giuseppe Piccioni, ha regalato una bella e rara serata di prosa ai numerosi presenti al Massimo cittadino. La pièce Promenade de santé del commediografo francese Nicolas Bedos, che in italiano suona “Passeggiata di salute”, pur con le sue insidie psicologiche era adatta al temperamento di entrambi i protagonisti sul palco.

Ma se di Filippo Timi si conoscevano la matura forza espressiva e l’esperienza, combinate con una presenza fisica in scena di notevole impatto, di Lucia Mascino hanno piacevolmente sorpreso le doti interpretative in un ruolo complesso e tormentato.

Iniziato un po’ in sordina, lo spettacolo centrato sul dialogo a volte scabroso a volte divertente tra una ninfomane ed un erotomane – che si incontrano in una clinica psichiatrica per curarsi e provano ad innamorarsi – cresce lentamente di intensità e sostanza, catturando sempre più l’attenzione degli spettatori accorsi a teatro, e strappando applausi ripetuti.

Merito anche della raffinata e geniale direzione di Giuseppe Piccioni, che con due panchine nel parco, luci suadenti ed accurate e inserimenti video molto piacevoli – con primi piani degli attori da esperto regista cinematografico – è riuscito a creare quel ritmo incalzante al racconto ma anche quell’atmosfera antica da commedia romantica, che sono stati molto apprezzati dal pubblico. Il tutto sempre accompagnato da musiche molto ben scelte e proposte con naturale delicatezza e cura.

«Non si può guarire da se stessi» dice uno dei personaggi verso il termine della rappresentazione. Questo a concludere quasi in maniera amara una narrazione che dall’iniziale rapporto malato e tormentato tra i due protagonisti tenta di giungere ad un approdo amoroso che del sentimento forse ha solo l’aspirazione, non la verità. Ma è il rischio dell’amor fou, e null’altro.

Degno di nota anche il sorprendente finale dello spettacolo, che ha reso ancora più coinvolgente anche l’ultima parte della narrazione, meritando il plauso convinto dei tanti presenti al teatro Ventidio Basso.

Promenade de santé verrà replicata anche nella serata di oggi, domenica 10 ottobre.

Exit mobile version