Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

La solidarietà non ha colori: gli ultras dell’Ascoli al fianco della popolazione alluvionata a Pianello di Ostra

I tifosi bianconeri hanno dato una mano ai residenti della frazione a togliere il fango dalle proprie abitazioni

I tifosi dell'Ascoli a Pianello di Ostra

ASCOLI – Un gesto di grande solidarietà, che di certo non è passato inosservato. È quanto compiuto, domenica scorsa, dagli ultras dell’Ascoli, che si sono recati a Pianello di Ostra per dare una mano alla popolazione locale, colpita dalla drammatica alluvione del 15 settembre. Una decina di tifosi bianconeri, dunque, si è rimboccata le maniche per aiutare la gente a pulire dal fango le proprie abitazioni.

La ‘missione’

Non è la prima volta, in realtà, che gli ultras del Picchio si mettono a disposizione di chi ne ha bisogno. Già nel 2016, infatti, si ritrovarono a Pescara del Tronto per scavare tra le macerie sin dagli istanti immediatamente successivi al terremoto del 24 agosto. In questo caso, dopo aver pubblicato un appello sui proprio canali sociali, gli ‘Ultras 1898’ hanno raccolto materiale da portare nell’area dell’alluvione e, appunto, sono andati a Pianello di Ostra per mostrare la propria vicinanza alla popolazione.

«Ringraziamo coloro che hanno contribuito alla raccolta di materiali e beni economici per la comunità marchigiana – scrivono gli ultras dell’Ascoli su Facebook –, una raccolta svoltasi in concomitanza con la partita contro il Parma. Abbiamo donato tutto quello che abbiamo raccolto grazie a voi alla frazione di Pianello di Ostra, una delle più colpite dall’alluvione, dove abbiamo passato una domenica di duro lavoro a contatto con le sfortunate famiglie che vivono lì, ascoltando storie terribili e toccando con mano il dolore e mangiando fango. Un bagaglio di esperienza che porteremo sicuramente per sempre nel nostro viaggio consapevoli di aver donato un sorriso e una parola di conforto a chi ne aveva veramente bisogno».