Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

La Serie B torna in campo per il turno infrasettimanale: l’Ascoli a Benevento sogna il colpaccio

Smaltire la delusione per le ultime due partite, quella persa contro il Perugia e quella pareggiata contro il Como, per tornare a vincere. L’Ascoli scenderà in campo a Benevento

il Mister dell'Ascoli, Andrea Sottil (credit Ascolicalcio1898)

ASCOLI – Smaltire la delusione per le ultime due partite, quella persa contro il Perugia e quella pareggiata contro il Como, per tornare a vincere. L’Ascoli, con questo imperativo, scenderà in campo domani pomeriggio a Benevento, alle 18.30, nel turno infrasettimanale del campionato di serie B.

Stangata per Sottil

Una partita, quella in terra campana, che il Picchio non può sbagliare se vuole ancora ambire a un posto nei playoff. In panchina, però, non ci sarà mister Sottil. Il tecnico bianconero, infatti, è stato fermato per tre giornate dal giudice sportivo e sanzionato con una multa da cinquemila euro per le furiose proteste dirette nei confronti del direttore di gara Ayroldi e il seguente acceso faccia a faccia avuto con Gattuso, allenatore del Como, nell’incandescente finale di partita di domenica scorsa. La direzione del fischietto pugliese aveva già mandato su tutte le furie Sottil e la panchina del Picchio in occasione dell’espulsione inflitta al centrocampista Saric dopo il tackle su Gabrielloni. Intervento ritenuto da Ayroldi meritevole del rosso diretto. Da lì in poi gli animi si sono improvvisamente accesi con il nervosismo salito a fior di pelle per tutta la restante parte del match. A sedere in panchina, dunque, sarà il vice Baroncelli. Non ci sarà neanche lo stesso Saric, squalificato per una giornata.

La probabile formazione

Per quanto riguarda la formazione dell’Ascoli, in difesa si va verso la riconferma della coppia centrale composta da Botteghin e Bellusci. In attacco spazio ancora a Tsadjout e Bidaoui, con Maistro nel ruolo di trequartista. Dionisi ci sarà, ma si accomoderà in panchina, visto che non è ancora al top della condizione. Probabilmente, entrerà nella ripresa qualora ci fosse bisogno di lui.

Le parole del direttore

Intanto, a tornare sul pareggio di domenica scorsa contro il Como è il direttore sportivo Marco Valentini. ≪Abbiamo disputato un ottimo primo tempo e abbiamo avuto la possibilità di incrementare il vantaggio – spiega il dirigente bianconero -. Purtroppo queste sono partite che, se non chiudi con più di un gol di vantaggio, rischi che l’avversario le riequilibri. L’operato dell’arbitro non devo giudicarlo io, ma gli organi competenti e spero che lo facciano. Avete visto la partita, ma per politica societaria non commento la direzione di gara. Alla fine c’erano animi esasperati e tensione e noi dirigenti dobbiamo mantenere l’equilibrio e infondere tranquillità. Rispetto alla partita col Perugia l’approccio è stato giusto, siamo entrati determinati e abbiamo disputato un ottimo primo tempo con l’avversario che ci ha subiti per i primi 45 minuti. Il rammarico è di non aver segnato più di un gol – conclude Valentini -, ma faccio un plauso ai ragazzi perché hanno fatto quello per cui abbiamo lavorato in settimana, finché c’è stata la possibilità di giocare≫.

Il programma della giornata

Per quanto riguarda il turno infrasettimanale, si comincia già oggi pomeriggio. Alle 18.30, infatti, sono in programma sei partite: Cosenza-Perugia, Cremonese-Parma, P.isa-Vicenza, Pordenone-Cittadella, Spal-Reggina e Ternana-Monza. Domani, sempre alle 18.30, oltre a Benevento-Ascoli si giocheranno anche Crotone-Brescia, Alessandria-Lecce e Frosinone-Como.