Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Serie B, un Ascoli sontuoso schiaccia anche la capolista Empoli

Superba prestazione dei bianconeri che battono 2-0 la prima della classe, con gol di Dionisi e Baijc . Dopo la quarta vittoria consecutiva la zona salvezza ora è ad un punto di distacco

ASCOLI – Quarta vittoria consecutiva per l’Ascoli nel campionato di serie B. A farne le spese oggi pomeriggio Primo Maggio al Del Duca nientemeno che l’Empoli capolista, squadra che non perdeva da 28 turni. I bianconeri di Sottil, in completo nero e calzettoni rossi hanno fornito una prestazione maiuscola, subendo gli avversari solo nel primo quarto d’ora di gioco. Hanno rischiato due volte di andare sotto, ma grazie al portierone Leali sono riusciti a restare in parità. Poi piano piano hanno avanzato il baricentro del gioco e con azioni in velocità hanno colpito i toscani, rimandando loro la festa della promozione in A.

Al 20′ la prima occasione per l’Ascoli che con Baijc ha mancato il bersaglio in area, facendosi respingere un tiro dalla zona del dischetto del rigore. Al 29′ è stato il centravanti Dionisi, ancora in grande spolvero oggi, a sfiorare il vantaggio colpendo un palo al termine di una bella azione di Caligara. Ma il gol era nell’aria ed infatti è arrivato al 39′ sempre con Dionisi, servito ancora da Caligara: tiro secco ed angolato e portiere ospite battuto.

Secondo tempo meno bello del primo, con molto nervosismo in campo e ripetuti falli a spezzare il gioco. I ragazzi di Sottil controllano le manovre degli avversari e al momento giusto colpiscono in contropiede. Il 2-0 arriva con Baijc ( decima rete nel torneo) già al 15′, facendo esultare il patron Pulcinelli e tutti i presenti in tribuna.

L’esultanza dopo il primo gol bianconero

Da lì in poi accade poco di rilevante, con il pressing dell’Empoli per accorciare le distanze che appare sterile e quasi mai pericoloso. Anzi è l’Ascoli che al 29′ sempre con l’attaccante bosniaco può portarsi sul 3-0: ma Baijc a tre metri dalla porta di Brignoli cincischia con la palla e si fa respingere il tiro.

Poi arrivano i cambi, ed escono entrambe le punte che hanno segnato e fornito una prova superba, sia in quantità che in qualità. Sottil si copre, schiera a centrocampo Eramo e gestisce il risultato, anche se l’Empoli non demorde fino all’ultimo. Leali nega agli ospiti anche la rete dell’1-2, parando al 45′ un pericoloso tiro dal limite sinistro dell’area. Il match termina con il risultato finale di 2-0 per i bianconeri.

Con questa nuova vittoria il Picchio sale a 40 punti in classifica, ed è ad una sola lunghezza dal Pordenone, in zona salvezza diretta. Ha ancora tre gare per evitare lo spareggio con la quartultima in graduatoria, che al momento è il Cosenza. La prossima sfida sarà con la Reggina il 4 maggio, in trasferta.

Cosi mister Sottil ha commentato l’incontro : «Il campo ha detto che l’Ascoli ha meritato di vincere visto il gran numero di occasioni create. L’approccio alla partita è stato esemplare, perchè siamo stati tatticamente attenti, giocando un buon calcio e difendendo bene e in maniera collettiva. Dionisi è il leader di questa squadra – ha aggiunto il tecnico torinese – con le sua capacità, creatività ed estro, ma è anche un grande esempio per i ragazzi. Caligara e Saric poi sono due giocatori eccezionali ed entrambi hanno fatto una grande partita. Ma voglio fare i complimenti a tutta la squadra perché ha fatto una grande prestazione».