Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Serie B, Ascoli deludente con la Salernitana. Nuova sconfitta per 0-2

Bianconeri irriconoscibili dopo le ottime prestazioni delle gare precedenti. Due errori difensivi condannano la squadra di Sottil. Baijc e Sabiri inconsistenti in attacco

ASCOLI – Gira di nuovo male per l’Ascoli. La squadra di Sottil ha incassato oggi pomeriggio al Del Duca la seconda sconfitta consecutiva nel campionato di serie B. Ma se a Reggio Emilia i bianconeri non avevano meritato di perdere, con la Salernitana hanno fatto davvero poco per centrare almeno un pareggio.

La gara per il Picchio si è complicata già dall’inizio. Al 2′ D’Orazio sbaglia nella propria area un colpo di testa che arriva al campano Cavezzi, questi serve l’attaccante Tutino che trafigge Leali da distanza ravvicinata. E’ 0-1 per gli ospiti, con gli ascolani tramortiti che faticano a rendersi conto del colpo subito. E infatti non reagiscono, e nonostante lo svantaggio continuano a soffrire la velocità degli avversari – allenati dall’ex Castori – che si rendono di nuovo pericolosi con Gondo (tiro dal limite centrale, parato dal portiere bianconero).

Poco dopo Sabiri ha l’unica vera occasione del primo tempo dell’Ascoli, calciando debole di esterno destro a due passi dalla porta di Adamonis. Salernitana ancora in dominio dell’incontro, con Kulibaly che al 15′ ha un altra occasione, fallita. Ma al 20′ i granata siglano il raddoppio, grazie ad un altro errore difensivo provocato da Quaranta. Minima la risposta degli uomini di Sottil, che impensieriscono gli avversari solo con un colpo di testa di Brosco. D’Orazio in balia di Casasola sulla fascia sinistra, Buchel che non costruisce gioco, Sabiri evanescente per quasi tutto il primo tempo : l’Ascoli non è in giornata e il mister però non cambia né uomini né tattica.

Nella ripresa escono proprio Sabiri, D’Orazio ed Eramo ed entrano Mosti, Parigini e Pinna. E si vede un altro match, anche se Tutino per i campani centra in contropiede anche una traversa a due metri dalla porta. I bianconeri finalmente premono, velocizzano e collezionano calci d’angolo : ma il risultato non cambia. Anche perchè Baijc, in area granata fallisce due occasioni e Dionisi, pur vivace, non riesce a sfondare. Poi Baijc, apparso lento e impreciso, esce insieme a Buchel ed entrano Cangiano e Danzi.

Le puntate ascolane sono più pericolose, ma restano sterili. L’Ascoli attacca a testa bassa e tuttavia senza qualità nel suo gioco, e la Salernitana si chiude nella propria metà campo lasciando pochi spazi ai bianconeri. Al 40′ attimi di paura per il campano Dzizek, che stramazza al suolo durante un’azione e fa pensare al peggio. Arriva l’ambulanza, il giocatore polacco si riprende solo dopo 10 minuti, ma viene comunque caricato in barella e trasferito in ospedale.

I 9 minuti di recupero concessi dall’arbitro Abbattista non servono comunque alla formazione marchigiana per salvare il match. Risultato finale al Del Duca : Salernitana batte Ascoli 2 a 0.