Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Serie B: l’Ascoli accoglie Simic e rinnova il contratto a Bidaoui. L’attaccante: «Continuerò a far gol per il Picchio»

Il difensore croato arriva dall'esperienza al Lecce, dopo che con i giallorossi ha recentemente conquistato la promozione in A

ASCOLI – L’Ascoli Calcio e Soufiane Bidaoui rinnovano il contratto fino al 2024. L’attaccante belga di origini marocchine, arrivato dallo Spezia nella stagione 2020/21, ha collezionato finora con la maglia bianconera 56 presenze fra campionato e Coppa, mettendo a segno 9 gol e 7 assist. Quella appena trascorsa, con 8 gol e 6 assist, è stata la sua migliore stagione realizzativa, che lo ha visto raddoppiare il precedente bottino personale, risalente alla stagione 2018/19, quando vestiva la maglia degli spezzini.

Le parole del giocatore

Queste le parole del calciatore bianconero: «I primi contatti col direttore per il rinnovo ci sono stati al rientro dalle vacanze, abbiamo trovato subito l’accordo. Ad Ascoli mi sono trovato molto bene fin dall’inizio, abbiamo un bel gruppo e sto bene con tutti i miei compagni. Ho avuto altre offerte, ma ero intenzionato a rimanere qui, non volevo muovermi. La stagione scorsa è stata la migliore in carriera in termini di gol, spero di ripetermi e anzi superarmi nel prossimo campionato, ci proverò. Fra gli 8 gol della stagione passata, il più bello è stato contro il Frosinone, mentre il più importante quello a Parma anche perché ha portato tre punti. A livello di squadra ci piacerebbe ripetere il rendimento avuto l’anno scorso».

Rinforzo in difesa

Intanto, per quanto riguarda le altre operazioni di mercato, nell’ultima settimana è stato ufficializzato l’arrivo del difensore Lorenco Simic dal Lecce. Nato il 15 luglio 1996 a Split, in Croazia, Simic ha sottoscritto un contratto biennale con opzione per il terzo anno. Difensore cresciuto nelle giovanili dell’Hajduk Spalato, nella stagione 2016/2017 viene acquistato dalla Sampdoria, che l’anno seguente lo cede all’Empoli. Resta in Toscana i primi sei mesi, scendendo in campo 15 volte e segnando 3 gol, mentre nella seconda parte della stagione torna in A con la maglia della Spal. A Ferrara resta un anno e mezzo, totalizzando 14 presenze e 1 gol. Nella stagione 2019/20 rientra in Croazia, nel Rijeka, ma a metà stagione approda nel massimo campionato slovacco nelle file del Dunajska Streda. Segue l’esperienza di un anno e mezzo coi polacchi dello Zaglebie Lubin, con cui realizza in 26 presenze 6 gol fra campionato e Coppa. Nell’ultimo mercato invernale torna nella serie B italiana, nelle file del Lecce, con cui vince il campionato scendendo in campo 7 volte.