Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Scompare sui Sibillini, trovata diverse ore dopo: brutta disavventura per una turista romana

Tanta la paura nel Piceno. Sono intervenuti gli uomini del soccorso alpino, i vigili del fuoco, i carabinieri della stazione locale e il personale del 118

Il soccorso alpino in azione

ASCOLI – Si temeva potesse essere una tragedia. Invece, per fortuna, quella che si può raccontare è una storia a lieto fine. Una 42enne turista di Roma, infatti, si era persa tra i monti Sibillini, dopo aver intrapreso un’escursione insieme al marito, anche lui 42enne, e i suoi due figli di tre e quattro anni. La famiglia, che appunto aveva deciso di passare qualche giorno di vacanza nel Piceno, ha vissuto ore di grande panico.

La ricostruzione

I turisti, nelle prime ore della mattinata, avevano deciso di avventurarsi tra i monti Sibillini, in un sentiero che si trova nella frazione di Quintodecimo, nel comune di Acquasanta Terme. Un percorso non complicato, adatto a tutti, e spesso anche parecchio frequentati dagli amanti delle camminate in montagna. Intorno alle 17, però, alle forze dell’ordine arriva una telefonata, da parte dell’uomo, nel corso della quale il turista informava di aver perso ogni traccia della moglie, che dopo pranzo si era allontanata. La donna, fra l’altro, aveva lasciato il suo cellulare, quindi era impossibile riuscire a contattarla.

Il marito, parlando con le forze dell’ordine, aveva raccontato di essersi messo a fare un riposino insieme ai due bambini, mentre la moglie aveva deciso di farsi una passeggiata. Senza, però, aver mai fatto ritorno. Sono scattati, allora, i soccorsi, che hanno visto protagonisti i vigili del fuoco di Ascoli, i carabinieri della locale stazione di Acquasanta, le guardie forestali e gli uomini del soccorso alpino. Presenti, nel campo base allestito a Quintodecimo, anche i sanitari del 118. Per fortuna, però, intorno alle 22 è arrivata la lieta notizia: la donna è stata trovata viva, seppur visibilmente spaventata. La 42enne ha raccontato ai soccorritori di essersi persa fra la boscaglia e di aver vagato per ore senza riuscire a trovare la strada per tornare a Quintodecimo. Tutto è bene, comunque, quel che finisce bene. E per la famigliola romana, quella di ieri sera, è stata solo una brutta disavventura.