Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Scamarcio e Piccioni ad Ascoli studiano i set del nuovo film

Una visita al Caffè Meletti per Riccardo Scamarcio, l'attore pugliese che sarà il protagonista del film "L'ombra del giorno". Nel pomeriggio un casting al Palazzo dei Capitani, in Piazza del Popolo

Riccardo Scamarcio e il regista Piccioni. Foto di Marco Traini

ASCOLI – Una giornata con sole e caldo primaverile, accoglie l’arrivo di Riccardo Scamarcio ad Ascoli. L’attore pugliese è in città per fare dei sopralluoghi insieme al regista e amico Giuseppe Piccioni, ascolano doc che vive però a Roma.

Capelli corti, aspetto più giovanile dei suoi 41 anni di età, uno dei sex symbol del cinema italiano esce dal Caffè Meletti per godersi lo spettacolo di una Piazza del Popolo al massimo della sua luminosità e bellezza.

Complice la mascherina, non molti lo riconoscono e può così conversare tranquillamente con Piccioni ed altri membri della troupe davanti allo storico locale del centro cittadino. A spiccare solo gli occhi verdi che hanno fatto tanto innamorare attrici – in testa Valeria Golino, sua ex compagna – e chissà quante fans in Italia e nel mondo. Davanti al cronista Scamarcio, con aria da bravo ragazzo e dai modi semplici, nonostante la grande notorietà si schernisce, quasi intimidito.

Poi però convinto dal suo amico regista, si avvicina con un mezzo sorriso e una battuta : «Ascoli, che bella città!». Ma non va oltre, e gentilmente nega qualsiasi colloquio sul film in programma: «Faremo una conferenza stampa su tutto», dice e si allontana. Piccioni lo accompagna e commenta solo: «Per il cast sta andando tutto bene».

Entrambi saranno forse al casting che si terrà nel pomeriggio alla Sala dei Savi, nel Palazzo dei Capitani, affianco al Caffè Meletti, anche se Scamarcio sembra non aver voglia di farsi troppo notare dagli ascolani, che approfittano della stupenda giornata per passeggiare nel centro storico.

La produzione del film “L’ombra del giorno” va avanti, anche se è ancora si suoi primi passi. Le riprese vere e proprie cominceranno non prima di metà marzo, e come protagonista femminile è stata già scelta Benedetta Porcaroli, giovane interprete romana di 23 anni che ha già vinto un Nastro d’Argento come attrice non protagonista. Insomma, per la nuova pellicola di Piccioni – che torna dietro la macchina da presa dopo 5 anni – una bella coppia che sarà il cuore della storia narrata nell’opera, ambientato nel primo dopoguerra del Novecento.

C’è solo da sperare, a questo punto – considerando anche i progetti di rilancio avviati dal Comune di Ascoli dopo la candidatura a Capitale italiana della cultura 2024 -, che il rischio covid non pregiudichi un’altra volta la realizzazione del film.