Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

San Benedetto, tenta di rubare il cellulare a una ragazza, 32enne senegalese arrestato

L'uomo è stato notato e raggiunto dalla polizia durante un controllo in viale Moretti. Ad Ascoli un centauro 63enne del posto alla vista degli agenti fugge e cade, denunciato per guida in stato di ebbrezza

ASCOLI – Stretta sui controlli in provincia: senegalese arrestato a San Benedetto per tentato furto, ad Ascoli un centauro fugge dalla polizia e cade. Denunciato per guida in stato di ebbrezza.  

È il bilancio della recente attività della polizia della questura di Ascoli che, insieme al personale di rinforzo arrivato sul territorio, ha incrementato gli accertamenti. Nello specifico a San Benedetto gli agenti del Reparto prevenzione crimine di Pescara, durante un’attività di controllo in viale Moretti, arrivati nelle vicinanze dello chalet “Bacio dell’Onda”, avevano notato un extracomunitario che si muoveva tra le numerose persone presenti con fare sospetto poi, alla vista delle pattuglie, si era allontanato velocemente. Nel frattempo alla Sala operativa del commissariato era arrivata la segnalazione di un tentativo di furto del cellulare ai danni di una ragazza. La vittima aveva descritto l’autore come una persona le cui caratteristiche sembravano corrispondere a quella dell’extracomunitario precedentemente notato. La ragazza era riuscita a sottrarsi all’uomo che con la scusa di un approccio fisico aveva invece tentato di sfilarle il cellulare dalla tasca dei jeans. La giovane ha quindi segnalato subito l’accaduto alla polizia e gli agenti, sentita la nota di ricerca, hanno raggiunto e bloccato l’extracomunitario. L’uomo, riconosciuto dalla vittima, è un 32enne del Senegal, è stato arrestato per tentato furto con destrezza.

Ad Ascoli Piceno, invece, la pattuglia delle Volanti della questura, ha denunciato per guida in stato di ebbrezza un 63enne ascolano e ha proceduto al sequestro della moto. Il controllo era scattato in viale Marcello Federici quando gli agenti avevano notato sopraggiungere dalla parte opposta una Harley Davidson con in sella il passeggero privo di casco. I poliziotti hanno effettuato inversione di marcia per raggiungere la moto mail centauro ha tentato di fuggire. La fuga però si è conclusa alla prima curva quando, cercando di percorrerla a velocità sostenuta, il motociclista è caduto. Prestati i primi soccorsi, i poliziotti hanno subito notato che il centauro aveva un fortissimo alito vinoso pertanto lo hanno sottoposto ad alcoltest. L’accertamento ha dato esito positivo e l’uomo è stato denunciato a piede libero. Gli è stata contestata anche la guida oltre i limiti di velocità previsti e l’Harley-Davidson è stata sequestrata. Il passeggero invece è stato multato perché privo di casco.