Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Samb, stop casalingo di misura con il Padova. Rossoblù sottotono

Prova incolore della Samb, superata in casa dal Padova, un’altra “grande” del torneo. Giallo nel finale per un episodio dubbio in area patavina, con Lescano atterrato

Il tecnico della Samb Mauro Zironelli

Dopo gli ottimi risultati conseguiti nelle ultime gare, la Samb era attesa da una nuova conferma contro una delle big del torneo, il Padova di Andrea Mandorlini. Dopo l’annuncio della società dell’interruzione del rapporto con il DS Pietro Fusco ed il DT Stefano Colantuono e l’arrivo del nuovo DT Gianni Improta, c’era da tornare a pensare al campo e chiudere nel migliore dei modi il girone di andata.

Purtroppo, al termine di una gara che non ha visto la miglior Samb, i biancoscudati sono riusciti a portare a casa 3 punti molto importanti, che confermano le grandi qualità dei veneti, insieme alle ambizioni di primato. Padova subito all’attacco nella prima parte della gara, che si rende pericolosa con Ronaldo, Paponi e Della Latta. Poi, al 18’, arriva la rete che decide la gara. Jelenic approfitta di un lancio lungo del compagno di squadra Curcio per partire in velocità sul filo del fuorigioco ed infilare l’estremo difensore rossoblù Nobile. La Samb prova a reagire, ma solo con timidi tentativi che non sorprendono gli ospiti. Nella ripresa, Zironelli gioca la carta Maxi Lopez, poi costretto ad uscire per infortunio dopo pochissimi minuti. Dopo alcuni tentativi ancora del biancoscudato Paponi, è Nocciolini a farsi vivo in un paio di occasioni, senza fortuna. L’episodio che potrebbe decidere ancora la gara arriva proprio al 90’ con l’attaccante rossoblù Lescano che viene atterrato in area ospite, ma l’arbitro Natilila della sezione di Molfetta, vede un fallo in attacco, con molte proteste da parte rossoblù. Rimane un’ultima conclusione di Angiulli, parata dal portiere Vannucchi. Una Samb che termina dunque il girone di andata con una sconfitta che non cancella comunque l’ottimo lavoro fatto da mister Zironelli dal suo arrivo.       

Samb-Padova 0-1, un momento della gara con i rossoblù in attacco

Questo il tabellino della gara:

SAMBENEDETTESE-PADOVA  0-1

SAMBENEDETTESE (3-5-2) Nobile, Cristini, D’Ambrosio, Enrici; Masini, Shaka Mawuli, Angiulli, Rocchi (46’ Maxi Lopez, 55’ Chacon), Trillò; Nocciolini, Lescano A disp. Laborda, Biondi, Di Pasquale, Chacon, Botta, Maxi Lopez, Malotti, Serafino, Lavilla, De Ciancio, Liporace, Mehmetaj All. Zironelli

PADOVA (4-3-2-1) Vannucchi; Gasbarro, Rossettini, Gasbarro, Curcio; Della Latta, Ronaldo, Hraiech; Jelenic, Bifulco; Paponi A disposizione Merelli, Burignana, Valenti, Santini, Vasic, Fazzi, Biasci, Andelkovic, Nicastro, Pelagatti, Beretta, Jefferson All. Mandorlini

ARBITRO: Fabio Natilila della sezione di Malfetta, assistenti Alessandro Maninetti (Lovere) e Luca Feraboli (Brescia); quarto ufficiale: Michele di Cairano della sezione di Ariano Irpino.

NOTE: ammonito Germano (P)

RETI: 18’ Jelenic (P)

Samb che con la sconfitta odierna si trova ora da sola in sesta posizione, a quota 30 punti, dietro le 5 big Südtirol, Modena, Perugia, Padova e Cesena. Dalla prossima gara inizia il girone di ritorno che vedrà i rossoblù impegnati domenica 24 gennaio alle ore 15:00 ancora in casa con il Carpi, formazione che all’andata aveva battuto la Samb all’esordio per 2-0.