Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

La Samb sprofonda al “Riviera delle Palme”. Il Südtirol passa per 0-4

Ennesima brutta gara dei rossoblù che, dopo la batosta di domenica scorsa a Modena, subiscono altre 4 reti. La panchina di Montero è ora a rischio

Mister Montero, per lui ancora molto lavoro da fare

La Samb era attesa ad una prova di carattere ed orgoglio dopo due sconfitte consecutive contro Imolese e Modena. Mister Montero alla vigilia aveva parlato di essere positivi ed andare a cogliere l’attimo o il momento favorevole per cambiare la stagione.

Purtroppo, in una nuova, brutta gara, la Samb è uscita ancora una volta dal campo con le ossa rotte. Certo l’avversario non era dei migliori, un Südtirol già fortissimo da inizio della stagione, ma la squadra non ha opposto alcuna resistenza e, quello che fa più preoccupare, è apparsa allo sbando. Gara che è iniziata con il Südtirol subito in avanti, che si è reso pericoloso. La gara ha preso poi una brutta piega già al 12’ quando Fishnaller ha lanciato Casiraghi che, a campo aperto, si è involato verso la porta. Nobile è uscito dall’area e, in modo alquanto avventato, ha contrastato il giocatore, che ha però accentuato la caduta. Dalle immagini del replay infatti, il portiere è sembrato non toccare l’avversario. Per l’arbitro invece è cartellino rosso, con Nobile che, purtroppo, deve lasciare anzitempo la gara. La Samb, ridotta in 10 uomini, resiste altri 30’ circa, sino al 40’ quando gli ospiti passano. È Fishnaller ad infilare il nuovo entrato Laborda di testa. Allo scadere del primo tempo poi, al 46’, arriva la rete che chiude virtualmente la gara. È ancora Fishnaller, lasciato colpevolmente di nuovo libero in area, a trafiggere Laborda. Il Südtirol chiude il match già ad inizio ripresa al 48’, con Casiraghi, lesto ad insaccare in area. È ancora lo stesso attaccante altoatesino a siglare, al 55’, la rete del definitivo 0-4. Per i rossoblù, una nuova sconfitta, altre 4 reti subite e, neanche il tempo di rifiatare, martedì arriva una nuova gara che, a questo punto, sembra davvero proibitiva, la trasferta di Perugia, seconda della classe con 1 gara ancora da recuperare.

L’attaccante del Südtirol Fishnaller, oggi protagonista del match con una doppietta

Questo il tabellino della gara:

SAMBENEDETTESE (3-5-2): Nobile; Cristini, D’Ambrosio, Di Pasquale (45′ Lombardo); Fazzi (65′ Babic), D’Angelo, Rossi, Angiulli, Trillò (45′ Liporace); Chacon (14′ Laborda), Lescano (85’ Maxi Lopez) A disp. Laborda, Enrici, Cristini, Serafino, Mehmetaj, Scrugli, De Goicoechea, De Ciancio.

All. Paolo Montero

SUDTIROL (4-3-3) Poluzzi; El Kaouakibi, Polak, Curto, Fabbri (60′ Davi); Tait, Greco, Karic (60′ Morelli); Voltan (75′ Rover), Fischnaller (82′ Magnaghi), Casiraghi (75′ Malomo) A disp. Meneghetti, Vinetot, Pircher, Beccaro.

All. Stefano Vecchi.

ARBITRO: Bitonti della sez. di Bologna, Assist. Lazzaroni (Udine) e Miniutti (Maniago)

NOTE: Ammoniti: 89′ Maxi Lopez. Espulsi: 12′ Nobile

MARCATORI :40′, 45’+1, 55′ Fischnaller, 48′ Casiraghi

L’attaccante Maxi Lopez, oggi ritornato in campo dopo L’infortunio

Mister Montero commenta così questa nuova debacle della sua squadra: «Non ci sono scusanti. La gara è stata condizionata dall’espulsione di Nobile. Abbiamo avuto una riunione con il DS Improta a fine gara. L’importante è non mollare, responsabilizzandoci tutti. Sinceramente sono stanco di parlare. Il DS sa già quello che penso. Domani ci alleneremo, come sempre chiedendo scusa alla città per questa situazione. Oggi dopo l’espulsione, la squadra è condizionata. Arrivavamo già in piena difficoltà, Nobile stava bene, aveva fatto già alcune parate importanti e l’espulsione ci ha condizionato troppo».