Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Samb, Montero: «A Matelica per provare a vincere, senza paura»

Rossoblù a Matelica per la prima gara playoff, costretti a vincere per proseguire l’avventura tra le grandi a causa della peggior posizione in classifica

L'allenatore rossoblù Paolo Montero

Raggiunto l’obiettivo minimo dei Play-Off dopo le tante traversie societarie, ormai a tutti note, la squadra di Montero è chiamata, alla gara d’esordio nella competizione, a giocarsi in gara unica il passaggio al turno successivo nel derby con il Matelica, autentica sorpresa del torneo. La peggior classifica in campionato obbliga i rossoblù ad un solo risultato, la vittoria. Il pronostico non è assolutamente scontato. Da una parte c’è il Matelica, squadra comunque piena di qualità che può contare su due risultati su tre e che non può di certo adagiarsi puntando al pareggio che permetterebbe comunque di passare il turno. Dall’altra una Samb che presenta forse maggiori individualità e che non ha niente da perdere, visti soprattutto i gravissimi problemi societari, ed è riuscita comunque a fare gruppo e a portare a casa una qualificazione per nulla scontata.

Un momento dell’ultima gara Matelica-Samb, terminata 1-0 per i biancorossi

Nella consueta conferenza stampa pre-gara, mister Paolo Montero si è espresso così: «Arriviamo a questa gara molto bene, soprattutto a livello mentale, anche se bisognerà esserlo anche al momento in cui l’arbitro fischierà il calcio d’inizio. Sono comunque convinto che i ragazzi faranno una buona prova cercando in tutti i modi il passaggio nei Play-Off. È normale che avere due risultati a disposizione è un grande vantaggio, oltre a giocare in casa. Per noi non cambia niente, perché la squadra cercherà i 3 punti come abbiam sempre fatto, così come nell’ultima gara di Padova, con una squadra che ha cercato a tutti i costi la vittoria per salire subito in serie B, dimostrando di non meritare la nostra sconfitta. Andremo a giocare naturalmente con tutte le precauzioni necessarie, visto che il Matelica è stata una squadra rivelazione, vincendo tante partite importanti anche con squadre di vertice. Noi dovremo entrare in campo come sempre, concentrati, e sono convinto che in una partita “secca” potremmo essere molto più pericolosi. Avremo tutti i giocatori disponibili, per fortuna partiamo tutti, potendo contare su una panchina importante per effettuare anche modifiche in corsa».

La gara si giocherà naturalmente allo stadio “Helvia Recina” di Macerata, domani 9 maggio alle ore 17:30.

Lo stadio “Helvia Recina” di Macerata che domani ospiterà la gara Matelica-Sambenedettese

Intanto la Sambenedettese Calcio, con una nota, ha voluto ricordare il responsabile medico, dottor Maio Capriotti, appena scomparso, con una nota: «La Samb perde un grande pezzo della sua storia: oggi ci ha lasciato il dottor Mario Capriotti, responsabile medico dei Rossoblù. Alla sua famiglia e a tutti i suoi cari va tutto il nostro affetto e il nostro cordoglio».

Per quanto riguarda infine la crisi societaria, aperto il fallimento, i curatori sono all’opera per trovare degli acquirenti che possano rilevare in tempi brevi la Samb. Tra le tante richieste di informazioni pervenute, alcune sarebbero molto attendibili e serie ma al momento vige il più assoluto riserbo sui nomi degli interessati. I prossimi giorni potrebbero essere comunque decisivi per far luce su una situazione a cui i tifosi rossoblù di certo non pensavano di poter arrivare l’estate scorsa, dopo i grandi proclami dell’ormai ex presidente Domenico Serafino.