Continuano gli incentivi Citroen
Continuano gli incentivi Citroen
Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Roma, inaugurato il catalogo della mostra dell’artista ascolano Giuliano Giuliani

A Roma la mostra "Armonie di pietre. Il paesaggio delle Marche", dello scultore ascolano Giuliano Giuliani inaugurato il catalogo

ROMA- Le Marche raccontate attraverso l’ arte. È l’obiettivo della mostra “Armonie di pietre. Il paesaggio delle Marche“, dello scultore ascolano Giuliano Giuliani in corso a Roma, nella cornice internazionale del parco archeologico del Colosseo, curata da Daniele Fortuna.

Oggi, mercoledì 25 gennaio, nella Curia Iulia di Roma è stato inaugurato il prestigioso catalogo della mostra dell’ artista ascolano edito da Silvana Editoriale con la curatela di Nunzio Giustozzi e le fotografie di Stefano Castellani.

La mostra è stata promossa dalla Regione Marche, dal Comune di Ascoli Piceno e dal Parco archeologico del Colosseo per raccontare la nostra regione attraverso le opere dell’artista ascolano.

La mostra ospitata nel Parco archeologico del Colosseo, cuore pulsante dell’antica Roma, è curata da Daniele Fortuna e sarà visitabile fino al 29 gennaio 2023 per poi approdare ad Ascoli Piceno, nel chiostro di Sant’ Agostino dal 7 aprile al 28 giugno con la curatela di Carlo Banchetti Doria.

Gli interventi

La presentazione si è tenuta alla presenza dell’artista Giuliano Giuliani, Alfonsina Russo, Direttrice del Parco archeologico del Colosseo, Chiara Biondi, Assessore alla Cultura della Regione Marche, Giorgia Latini, Vicepresidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati, Marco Fioravanti, Sindaco di Ascoli Piceno,Daniela Tisi, Dirigente settore Beni e Attività Culturali della Regione Marche e Claudio Strinati, Storico dell’Arte. 

«In Italia abbiamo tante eccellenze- ha spiegato il sindaco di Ascoli Piceno, Marco Fioravanti-Per noi è un’occasione per avvicinare due luoghi antichi che affondano le radici nella storia. Abbiamo unito la città eterna con la bellezza della città delle cento torri grazie a Giuliano Giuliani e al travertino. Questa pietra ci ricorda lo spirito di resilienza del popolo piceno e marchigiano: colpito da un’annosa crisi economica, messo in ginocchio dal terribile sisma del 2016, dall’emergenza Covid, ma incapace di arrendersi e sempre pronto a rialzarsi e a guardare avanti con fiducia e ottimismo. Con questa mostra e questo catalogo riusciamo a promuovere il nostro territorio ed è un’opportunità in più per legare la Roma con la nostra città, piccola ma magica».

Soddisfazione da parte dell’artista Giuliano Giuliani: «Per me è una forte emozione. La scultura è da sempre il mio mezzo espressivo. Tutti gli artisti creativi ricercano la bellezza: ha un senso di eternità, non destina un senso di appagamento esteriore, ma di verità. L’arte è una promessa di compiutezza interiore: cerchiamo la realtà spirituale nella realtà materica. Ho da sempre avuto un’idea: perché non mettere una materia come il “paesaggio” nelle scuole? È il primo museo a cielo aperto che abbiamo. E da lì nasce ogni sensibilità per il bello».

© riproduzione riservata