Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Provincia di Ascoli cerca immobili per le lezioni scolastiche: pubblicato un nuovo bando

Il precedente bando di giugno non ho avuto esito positivo per l'ente. L'edificio dovrà ospitare le lezioni temporanee di 350 studenti

ASCOLI – La Provincia di Ascoli cerca immobili da affittare per uso scolastico. L’ente ha pubblicato un nuovo avviso in tal senso, dopo quello emanato nel giugno scorso.

Scadenza fissata al 25 ottobre

Quest’ultimo aveva dato esito negativo non essendo pervenute proposte di locazione con  le caratteristiche economiche corrispondenti agli stanziamenti previsti. Pertanto la Provincia ha deciso tornare sul mercato, con un nuovo bando che scadrà il 25 ottobre. Tutto nasce dall’esigenza di spazi didattici per ospitare in via temporanea studenti e personale scolastico in attesa del completamento dei lavori per l’adeguamento sismico degli edifici di competenza dell’ente.

In attesa 350 studenti e docenti

Nel dettaglio, la Provincia richiede in locazione immobili presenti nel territorio del comune di Ascoli preferibilmente nelle vicinanze delle più importanti vie di comunicazione e servite dai mezzi pubblici, idonei ad ospitare plessi delle scuole secondarie di secondo grado oltre i relativi uffici, servizi ed aree di funzionamento.

In particolare,  l’avviso prevede la collocazione complessiva di 350 studenti, docenti e personale ATA e di servizio per una superficie complessiva di 1.350 metri quadri.

Numerosi requisiti tecnici e normativi

Non sarà facile per l’ente provinciale di Ascoli reperire gli immobili richiesti, perchè sono numerose le normative tecniche richieste per l’uso scolastico degli spazi. Tra questi il rispetto delle linee guida del Ministero dell’Istruzione sullo svolgimento delle attività didattiche, i protocolli connessi all’emergenza epidemiologica COVID-19 , gli impianti tecnologici, le barriere architettoniche, la sicurezza dei luoghi di lavoro, antincendio e antisismica. Naturalmente tutti i requisiti sono riportati nell’avviso pubblico pubblicato sul sito istituzionale dell’Ente.

Exit mobile version