Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Prelievo multiorgano all’ospedale Mazzoni di Ascoli: speranze di vita per molti pazienti

Gli organi di una donna di 61 anni deceduta per emorragia cerebrale prelevati dalle equipe di Torrette e dell'ospedale di Padova e inviati a Bergamo, Milano ed Ancona

L'ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno

ASCOLI PICENO – Prelievo multiorgano all’ospedale Mazzoni di Ascoli. L’operazione è stata praticata a seguito della donazione degli organi concessa dai familiari di una donna di 61 anni morta per un’emorragia cerebrale nel reparto di Rianimazione. Dopo il consenso, il coordinatore locale dei prelievi organi e tessuti ha attivato la procedura e la Direzione Sanitaria dell‘Area Vasta 5 dell’Ausr ha convocato il collegio medico con la medicina legale per l’accertamento di morte cerebrale.

Al lavoro equipe di Ancona e Padova

L’intervento ha coinvolto alcuni professionisti della struttura ospedaliera ed il prelievo è stato effettuato da équipe chirurgiche dell’Ospedale Torrette di Ancona e dell’Ospedale di Padova.

Dagli specialisti sono stati prelevati con successo dal corpo della donna fegato – inviato a Bergamo- pancreas e rene destro, inviati a Milano, rene sinistro che è stato spedito ad Ancona. Le cornee infine sono state prelevate dal medico oculista dell’Ospedale Mazzoni, attività questa sempre svolta nel nosocomio di Ascoli.

La Direzione dell’Area Vasta 5 e l’intero team ringraziano  i familiari che hanno permesso «l’atto di grande generosità capace di trasformare il momento di dolore più grande nella speranza di vita per altri».

Exit mobile version