Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Ponti tibetani, passerelle con trabocchetti e percorsi in quota: ecco il parco avventura di San Marco

L'accesso all'attrazione costerà quindici euro. Il primo a sperimentare i percorsi è stato il sindaco Fioravanti

L'inaugurazione del parco avventura di colle San Marco

ASCOLI – Una straordinaria mattinata di sole, oggi, ha fatto da cornice all’inaugurazione del parco avventura nello splendido pianoro di colle San Marco, ad Ascoli. Una struttura caratterizzata da ben 64 postazioni tra ponti tibetani, passerelle ‘trabocchetto’ e percorsi in quota fino a dodici metri. Un’attrazione, quella allestita dall’amministrazione comunale, che rappresenta un altro importante tassello per la riqualificazione generale della zona, in vista della stagione estiva.

L’emozione del sindaco

Il primo a cimentarsi con le prove previste dal percorso è stato il sindaco Marco Fioravanti il quale, dopo essere stato imbracato, ha subito testato alcune attrazioni. «È fondamentale investire su attività esclusive per un pianoro che ha bisogno di grande attenzione per poter essere rilanciato a livello turistico – ha spiegato il sindaco -. Il parco avventura, ne sono sicuro, porterà tantissime famiglie a godersi un posto meraviglioso come questo e ringrazio, di cuore, tutti coloro che hanno lavorato per realizzare l’obiettivo». «Abbiamo investito 150mila euro in questo progetto – ha proseguito l’assessore ai lavori pubblici Marco Cardinelli -. Ci abbiamo creduto fortemente e siamo riusciti, dopo un grande lavoro, a inaugurare il parco. Faccio i complimenti a tutti coloro che, in prima persona, si sono prodigati per velocizzare le operazioni e fare in modo che quest’attrazione fosse disponibile già per questo weekend di Pasqua».

I gestori

«A gestire la struttura sarà la ‘Biowork Srl’, che si è aggiudicata il bando di concessione per circa 14mila euro all’anno. Alla stessa società, però, spetterà anche l’onere di provvedere alla manutenzione dei vari spazi, compresa la pineta. Questo è uno tra i parchi più grandi di tutto il centro Italia – ha sottolineato Riccardo Novelli della ‘Biowork’ -. Ci sono percorsi adatti sia ai bambini, dai tre anni in su, che agli adulti. Inoltre, adottiamo un sistema di sicurezza all’avanguardia che consentirà a tutti gli utenti di essere assolutamente tranquilli. Insomma, ci sono tutte le condizioni giuste per trascorrere delle splendide giornate di divertimento, immersi nella natura».

I costi

Riguardo alle tariffe, il costo è di quindici euro a persona e l’accesso alle varie strutture può durare al massimo due ore e mezzo. Il prezzo, comunque, comprende il noleggio dell’attrezzattura, come ad esempio le imbracature, ma anche il briefing istruttivo che si svolge prima di iniziare ogni singolo percorso, nonché l’assistenza da parte degli istruttori. I partecipanti svolgeranno i diversi percorsi in base a un criterio: l’altezza misurata con il braccio alzato dal polso a terra. In merito agli orari di apertura del parco avventura, la domenica e nei giorni festivi si potrà accedere, continuativamente, dalle 10 alle 19. Dal primo giugno al 20 settembre, quindi durante la stagione estiva, dal lunedì alla domenica ci si potrà divertire sempre dalle 10 alle 19.