Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

“Perso”, ecco il nuovo singolo dell’ascolano Lele: «Ho iniziato quasi per gioco, ma ora tutti conoscono le mie canzoni»

Ha soltanto 18 anni, ma è già al suo terzo brano: «Mi ispiro agli Psicologi e Frah Quintale, sogno di realizzare un album»

Il cantautore ascolano Lele

ASCOLI – Ha cominciato a incidere i primi brani nel marzo del 2020, in pieno lockdown. In quel periodo, infatti, stando chiuso in casa si divertiva insieme al fratello a creare dei pezzi, senza alcun tipo di ambizione ma solo per trascorrere, in musica, le proprie giornate. Quella passione, poi, è cresciuta e negli ultimi due anni è riuscito a diventare un vero artista. Tanto che da qualche giorno, su tutte le piattaforme digitali ed in radio, è uscito ‘Perso’, il suo nuovo singolo. Si tratta di Lele (Emanuele De Cesare), diciottenne ascolano che ormai nel Piceno è conosciutissimo nel mondo dei giovanissimi. Per lui, quello appena uscito è il terzo singolo. Affiancato nuovamente dal fratello e produttore Leonardo De Cesare (Leo Dec) e dal chitarrista Leonardo Travaglia, nel brano Emanuele racconta le sensazioni che si provano durante una classica estate adolescenziale, trascorsa con gli amici più importanti.

L’emozione e le ambizioni

«Fra la spensieratezza e la gioia di condividere le esperienze, anche quelle meno felici, con gli amici che ti accompagneranno per il resto della vita, ho trasformato l’estate in una metafora di questo momento, l’adolescenza, che ci formerà in maniera decisiva – racconta Lele -. E’ una canzone, diciamo così, ispirata al mio vissuto. Sono ancora molto giovane, ma ho avuto l’opportunità di vivere esperienze già molto importanti e delicate, che mi hanno formato e che voglio trasmettere a chi mi ascolta. Ho cominciato a scrivere brani durante il lockdown, dilettandomi con il rap. Poi, mi sono buttato maggiormente sull’indie. Ho tanti artisti ai quali mi ispiro: su tutti gli ‘Psicologi’ e Frah Quintale. Fra qualche tempo mi piacerebbe registrare anche un album, ma per ora mi accontento di quello che sto già facendo. I giovani mi conoscono, in tanti sanno a memoria le mie canzoni e questa per me è un’enorme soddisfazione». Il suo ultimo pezzo, nonostante sia stratificato nei contenuti, risulta sempre fresco e piacevole, senza mai cadere nella banalità delle classiche hit estive. E questa è un’altra conferma del talento di Emanuele. Registrato anche questa volta presso il Glow Up Studio di Ascoli Piceno, il pezzo è uscito in contemporanea con il videoclip, realizzato dal regista Ivano Colombo.