Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Offida, incontro dei presidenti delle Anci regionali di Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo colpite dal sisma – VIDEO

Dopo oltre un anno e mezzo è tornato a riunirsi in presenza, moderato da Valeria Mancinelli presidente di Anci Marche, il coordinamento delle Anci coinvolte nel sisma del centro Italia 2016

Arquata del Tronto

OFFIDA – Ritrovarsi insieme verrebbe da dire faccia a faccia per continuare un lavoro che per fortuna non si è mai interrotto, anche se condizionato dagli eventi sanitari. Dopo oltre un anno e mezzo è tornato a riunirsi in presenza, moderato da Valeria Mancinelli Presidente di Anci marche e sua parte attiva, il coordinamento delle Anci, associazioni che raggruppano gli enti locali, coinvolti nel Sisma Centro-Italia 2016.

La sede scelta è stata quella del Comune di Offida. C’erano tutti, ovvero i presidenti e i direttori delle Anci regionali di Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo, i membri della cabina di coordinamento per conto della struttura di Anci Nazionale oltre ovviamente al commissario alla ricostruzione Giovanni Legnini. Proprio dalla sua relazione è arrivata la conferma che la ricostruzione privata viaggia adesso spedita. Nei primi 5 mesi del 2021,ha detto Legnini, sono stati concessi 3000 contributi e dunque aperti altrettanti cantieri portando il loro numero complessivo al almeno 5000.

Valeria Mancinelli, sindaco di Ancona, Presidente di Anci Marche e coordinatrice delle quattro Anci Regionali ha confermato che la la ricostruzione nei 138 comuni del cratere di 4 regioni è finalmente partita anche se debbono essere immediatamente affrontate ,alcuni questioni, due le più importanti. La prima riguarda l’adeguamento del prezziario visto che i prezzi dei materiali edili sono decisamente aumentati e poi il recupero dell’Iva per le attività agricole che penalizzano un settore fondamentale per le zone terremotate. Dagli interventi degli amministratori delle altre regioni è arrivata però la conferma che finalmente si sta guardando al futuro con ottimismo anche se la ricostruzione è ancora troppo lenta nel campo delle opere pubbliche.

Insomma ottimismo moderato ma ottimismo, per zone importanti del nostro entroterra che debbono, anzi vogliono guardare al futuro con rinnovato vigore. Era tanto tempo, forse troppo, che amministratori e cittadini delle zone terremotate delle quattro regioni volevano vedere fatti concreti che ora sono arrivati. I problemi sono ancora tanti per una ricostruzione per molti aspetti colossale ma nella riunione di Offida finalmente si è respirata un’aria nuova, positiva e concreta che incoraggia a proseguire. Insomma questa volta il detto ”tutti insieme ce la faremo” è sembrato diventare una vera e propria realtà concreta.

Nel pomeriggio, sempre in presenza nella sala consiliare del comune di Ascoli Piceno la Presidente di Anci Marche Valeria Mancinelli ha incontrato i sindaci delle province di Fermo ed Ascoli Piceno per condividere le informazioni sulla ricostruzione , il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e i provvedimenti del Governo. Una giornata intensa, ma importante che ha portato ottimismo anche in tanti piccoli comuni, quelli ,lo ricordiamo piu’ colpiti dal terremoto.