Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Nell’Ascolano operaio precipita dal tetto di una fabbrica e muore. Aveva 44 anni

L'incidente è avvenuto in una azienda di Monsampolo del Tronto. L'operaio, originario di Modena, lavorava alla rimozione dell'amianto. Inutili i soccorsi

ambulanza e soccorsi
Foto di repertorio

ASCOLI PICENO- Nuova tragedia sul lavoro questa mattina nell’Ascolano. Un operaio di 44 anni, Simone Santinelli è morto precipitando dal tetto di una fabbrica situata nella frazione di Stella, a Monsampolo del Tronto.

Dalle prime ricostruzioni, sembra che l’uomo stesse svolgendo interventi di rimozione dell’amianto nella struttura, quando all’improvviso la tettoia si sarebbe divelta facendo cadere rovinosamente a terra, da un altezza di 10 metri l’operaio originario di Modena. Purtroppo per lui , l’impatto con il suolo – all’interno dello stabilimento è stato devastante. E traumi e ferite ne hanno provocato rapidamente il decesso.

Inutili i soccorsi portati dai sanitari del 118, arrivati poco dopo sul luogo della tragedia. L’ennesima vittima di un incidente sul lavoro nell’Ascolano, era dipendente di una ditta fermana e risiedeva a Corridonia, nel Maceratese.

Sulla vicenda di oggi a Monsampolo, indagano i carabinieri insieme ai vigili del fuoco. Si cerca di comprendere la dinamica esatta di quanto accaduto e se vi siano eventuali responsabilità.

Appena una settimana fa, un altro infortunio mortale si era verificato nel Piceno. Un’operaio di 56 anni era stato travolto da un contenitore alla Covalm di Rotella, a nord di Ascoli. Dopo il ricovero all’ospedale Torrette di Ancona, era deceduto 4 giorni dopo il fatto.