Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Mamma positiva al Covid dà alla luce una bambina: storia a lieto fine all’ospedale Mazzoni

La donna, una 34enne, sta meglio ma non è stato questo l'unico caso di parto da parte di una mamma contagiata

L'ospedale Mazzoni di Ascoli

ASCOLI – Partorire al tempo della pandemia. Un’esperienza che, nel corso degli ultimi due anni, è stata vissuta da tante mamme marchigiane e che ha creato, comprensibilmente parecchi disagi, a causa delle limitazioni alle quali vengono sottoposti i partner e le stesse neomamme durante la propria permanenza in ospedale. In alcuni casi, comunque, capita anche che a dare alla luce un figlio sia una madre positiva al covid.

Fiocco rosa all’ospedale di Ascoli

È quanto avvenuto, ad esempio, nella notte tra sabato e domenica scorsi all’ospedale Mazzoni di Ascoli, dove una donna risultata contagiata dal virus ha partorito una meravigliosa bambina, che pesa poco più di tre chilogrammi. Tutto è avvenuto senza intoppi, per fortuna, e sia la mamma che la piccola stanno bene. La bimba gode di ottima salute e anche la donna si è subito ripresa e spera, ovviamente, di negativizzarsi il prima possibile per poter abbracciare la figlioletta.  

I precedenti

Non è l’unico caso, però, di un parto covid avvenuto all’ospedale Mazzoni. La scorsa estate, addirittura, una mamma positiva al covid diede alla luce addirittura una coppia di gemelline e la notizia fece ovviamente scalpore in tutta la città. Anche il giorno di Natale avvenne un parto particolare nel nosocomio ascolano, con una donna risultata contagiata che, seppur con qualche sofferenza di troppo, riuscì a mettere al mondo il proprio figlioletto.

Lieto fine

Tutto è bene quel che finisce bene, comunque, e un plauso va fatto al personale dell’ospedale Mazzoni, che ha permesso alla donna, nella notte tra sabato e domenica di partorire senza alcun tipo di difficoltà. Si tratta di una 34enne ascolana che aveva già ricevuto due dosi di vaccino e che appena arrivata in ospedale era negativa al tampone rapido. È risultata invece positiva al test molecolare, che le era stato effettuato poco dopo.