Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Madre e figlia di Acquasanta Terme muoiono di covid: vivevano in Umbria

Si tratta di un donna di 85 anni e di sua figlia di 59. Gestivano un ristorante a Norcia. Il sindaco di Acquasanta Stangoni rassicura: «Situazione covid sotto controllo»

Acquasanta terme

ASCOLI- Il covid colpisce ancora. Questa volta nell’Ascolano, anche se le due vittime lavoravano e vivevano in Umbria. Una donna di 85 anni e sua figlia di 59, originarie di Acquasanta Terme, sono decedute una settimana fa a causa delle complicazioni legate alla contrazione dell’influenza polmonare anomala.

L’anziana deceduta in Valdaso, la figlia a Perugia

L’anziana è morta nella residenza per anziani Valdaso, dove si trovava ricoverata da qualche tempo. La figlia invece all’ospedale di Perugia. Quest’ultima, insieme ad altri parenti gestiva un ristorante a Norcia, in provincia di Perugia. Sarebbe nel locale che le due donne avrebbero contratto il virus per poi ammalarsi e non riuscire a superare la malattia. Una è deceduta poco dopo l’altra.

Residenza Valdaso a Campofilone

Per sindaco Stangoni situazione sotto controllo

A confermare la notizia il sindaco di Acquasanta Sante Stangoni, che però tiene a precisare: «Le due donne erano originarie del nostro paese, ma non ci vivevano e qualche volta tornavano solo a dormire nel nostro territorio. Mi dispiace per loro e la loro famiglia, ma Acquasanta al momento – aggiunge il sindaco – non ha una situazione preoccupante dal punto di vista del covid: ci sono solo due positivi e sono della stessa famiglia delle due vittime della polmonite. Si trovano ora in quarantena nella loro abitazione».

Exit mobile version