Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Giornata contro violenza sulle donne: ad Ascoli concerti, concorsi e un convegno sulle molestie sul lavoro

Panchina Rossa in Piazza Immacolata per sensibilizzare la popolazione. Eventi al Teatro dei Filarmonici ed incontro con le Giuriste italiane a Palazzo dei Capitani

La presentazione delle iniziative per la giornata contro violenza sulle donne. Da sinistra: Luigina Giansante, Maria Luisa Volponi e Maria Antonietta Lupi

ASCOLI- Presentate oggi ad Ascoli, presso la sede del Comune, le iniziative locali per celebrare la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, in calendario il 25 novembre.

Previsti tre eventi, a partire dall’inaugurazione della Panchina Rossa in Piazza Immacolata alle ore 12 di giovedi, in collaborazione con la Croce Rossa. Nella serata dello stesso giorno in programma al Teatro Filarmonici il concerto dell’Orchestra di fiati “Insieme per gli altri” ed anche la premiazione del concorso letterario “I Colori delle Donne” – bandito dalla Provincia – e la testimonianza di due donne che hanno subito violenza.

Venerdi 26 novembre, alle 15,30 del pomeriggio si darà spazio ad un convegno di approfondimento. Titolo “Discriminazioni, molestie e violenze sui luoghi di lavoro” organizzato a Palazzo dei Capitani con l’associazione Donne Giuriste Italiane.

LEGGI ANCHE:
No alla violenza sulle donne: ad Ascoli racconti da tutta Italia per il concorso letterario “Che rosa resti rosa”

Violenze per una donna su tre

«I numeri sono purtroppo ancora drammatici – ha detto in conferenza stampa l’assessore comunale alle pari opportunità Maria Luisa Volponi: una donna su tre è vittima di violenza, dalle vessazioni allo stalking fino ad arrivare al femminicidio. Questo fenomeno è divenuto una piaga sociale e si origina soprattutto in famiglia, anche se è trasversale e non accade in prevalenza in alcuni ceti sociali o luoghi ed aree specifiche: per contrastarlo occorre l’impegno congiunto di tutti, istituzioni, forze dell’ordine, cittadini e associazioni».

Impegno quotidiano contro il fenomeno

Dal canto suo nel corso dell’incontro, il sindaco di Ascoli Marco Fioravanti ha sottolineato l’importanza dell’azione quotidiana di sensibilizzazione ed argine rispetto a questo dramma, e non solo le manifestazioni che si svolgono durante una sola giornata: «Quando una donna arriva a denunciare una situazione o un fatto è spesso troppo tardi. È necessario che le comunità facciano di più per fermare questa piaga. Incentivando le vittime a segnalare anche le violenze psicologiche non solo quelle fisiche».

Le donne facciano squadra tra di loro

Alla conferenza di presentazione delle iniziative di giovedi e venerdi hanno partecipato anche gli assessori Monia Vallesi e Monica Acciarri, l’avvocato Luigina Giansante – tesoriere dell’Associazione Giuriste Italiane – e la presidente della Commissione provinciale per le pari opportunità Maria Antonietta Lupi: «Le donne devono fare maggiormente squadra fra di loro – ha sostenuto la Lupi – accrescendo una sorellanza che può essere molto utile per combattere fenomeni rilevanti nella società».