Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Elezioni per la Provincia di Ascoli, ammessa una sola lista

La lista di destra è stata bocciata per via della presenza di una sola donna tra i candidati in violazione delle norme sulla rappresentanza femminile

ASCOLI – L’Ufficio Elettorale Provinciale di Ascoli ha ammesso la candidatura alla carica di Presidente della Provincia del Sindaco del Comune di Monteprandone Sergio Loggi, esponente di Italia Viva dando atto che non sono pervenute altre candidature.

L’Ufficio ha anche proceduto all’esame delle due liste di candidati alla carica di consigliere e ammesso alle elezioni di secondo grado, che si terranno il 18 dicembre prossimo, solo la lista “Insieme per Sergio Loggi per il Piceno”.

Bocciata invece la lista di destra “L’Altra Provincia Ascoli Piceno” in quanto non è stata osservata la disposizione di legge in materia di rappresentanza di genere . L’ufficio elettorale ha riscontrato che su un totale di cinque candidati presentati, vi erano quattro uomini e una donna.

E ciò in violazione dell’art. 1, comma 71, della Legge n. 56/2014 che prescrive che “nelle liste nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura superiore al 60 per cento del numero dei candidati”.

Dunque, a meno di sorprese dell’ ultima ora il sindaco di Monteprandone Sergio Loggi, ex Pd ed ora del partito di Renzi, si avvia ad essere il nuovo Presidente della Provincia di AscolI.