Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Il covid non risparmia i sindaci, ad Ascoli positivi Marco Fioravanti e il suo vice Gianni Silvestri

I due amministratori Fioravanti e Silvestri: «Siamo in isolamento, lavoriamo da casa. Il covid non risparmia nessuno». Stessa situazione anche per il primo cittadino di Arquata

Marco Fioravanti, sindaco di Ascoli Piceno

ASCOLI – Il sindaco di Ascoli, Marco Fioravanti, e il suo vice Gianni Silvestri sono positivi al covid. Il virus, dunque, in questa fase pandemica, non sta risparmiando proprio nessuno, neanche i primi cittadini, visto che pochi giorni fa erano stati contagiati anche i sindaci di Acquasanta, Sante Stangoni, e di Folignano, Matteo Terrani (ma entrambi si sono negativizzati). Per quanto riguarda Fioravanti, si trova in isolamento nella sua abitazione e per il momento non ha sintomi. «Sto bene e continuerò a lavorare da casa – spiega il sindaco ascolano -. Colgo l’occasione per ricordare ancora una volta a tutti l’importanza di rispettare le regole vigenti e di continuare a prestare la massima attenzione». Diverso, invece, il caso del vicesindaco, che nelle ultime ore aveva avuto leggeri sintomi. «Per un paio di giorni ho avuto la febbre, ma ora sto decisamente meglio – racconta Gianni Silvestri –. Ormai questo virus sta contagiando praticamente tutti. Ho sempre indossato la mascherina e ricevuto tre dosi di vaccino, ma evidentemente non è bastato. Comunque lavorerò da casa e mi auguro di potermi negativizzare il prima possibile».

I contagi ad Arquata

A proposito di sindaci contagiati, è risultato positivo al covid anche il primo cittadino di Arquata del Tronto, il borgo piceno devastato dal terremoto del 24 agosto 2016, Michele Franchi. «Sono asintomatico e in buone condizioni – conferma Franchi -. Sono operativo da casa. Ci tengo, quindi, a rassicurare tutti e ribadisco che dobbiamo abituarci a convivere con il covid. Ho fatto la terza dose un mese fa e la funzione del vaccino è quella di depotenziare il virus. Condivido con voi questa situazione personale per dare un messaggio di speranza. Forza e coraggio, perchè il periodo più difficile è alle spalle. Ce la faremo, tutti insieme».

Exit mobile version