Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Il covid preoccupa l’Ascoli Calcio: una decina di casi positivi in squadra. A rischio rinvio la sfida casalinga contro il Pordenone

Il covid potrebbe rivoluzionare l’ultima parte di campionato per l’Ascoli. Tra i contagiati dovrebbero esserci anche alcuni big: su tutti, il capitano Dionisi

ASCOLI – Il covid potrebbe rivoluzionare l’ultima parte di campionato per l’Ascoli. Al termine del torneo, infatti, mancano soltanto sette partite, con il Picchio in piena lotta per un posto nei playoff. Già la prossima sfida, però, potrebbe essere rinviata. Sabato, alle 14, i bianconeri ospiterebbero al Del Duca il Pordenone, ultimo in classifica. Il condizionale è d’obbligo, visto il focolaio che si è verificato nella squadra di mister Sottil.

I contagi

Alla decina di positivi della settimana scorsa se ne sarebbe aggiunta un’altra manciata. Sarebbero più di dieci i casi covid, ad oggi, nell’Ascoli Calcio. Ne bastano nove per chiedere il rinvio di una partita. E così la sfida di sabato è seriamente a rischio. L’Ascoli non ha più dato comunicazioni rispetto al focolaio scoppiato in casa bianconera da mercoledì scorso. Né ha mai precisato il numero di contagiati. Potrebbe farlo nelle prossime ore. Intanto, la ripresa del campionato per la squadra di Andrea Sottil è in bilico.

Fra l’altro, i bianconeri, subito dopo il Pordenone, avranno la trasferta di Monza, prevista per mercoledì della prossima settimana, alle 19, allo stadio Brianteo. Insomma, un tour de force che potrebbe essere rivoluzionato proprio dalla situazione legata ai contagi da covid nel gruppo squadra. In base ad alcune indiscrezioni, d’altronde, sembra che anche diversi big siano stati contagiati, come ad esempio il capitano Dionisi e un altro paio di titolarissimi. Nelle prossime ore verrà presa una decisione ufficiale in merito alla sfida di sabato.