Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Grande attesa per il concerto di Dardust ad Ascoli: «Lo dedicherò a mio padre»

La data zero del tour italiano sarà il 19 giugno in piazza del Popolo. Verso il sold out per l'evento. Il musicista si cimenterà anche con l'Overture del Guglielmo Tell di Rossini

ASCOLI PICENO – «Non vedevo l’ora di tornare a fare concerti dal vivo, e per me sarà una gioia immensa. Quello di sabato ad Ascoli lo dedicherò a mio padre, scomparso due mesi fa». Così Dario Faini, in arte Dardust, ha presentato oggi il suo show che si terrà in piazza del Popolo la sera del 19 giugno. Data zero del tour estivo dell’artista, che si snoderà in tutta Italia, il concerto sarà anche l’appuntamento che darà il via alla “Rossiniana per le Marche”, promossa dalla Regione, dalla Amat e dal Comune di Pesaro in occasione del 150esimo della morte di Gioacchino Rossini.

L’interpretazione in chiave elettronica del Guglielmo Tell di Rossini

E proprio con il grande pesarese dell’Ottocento, Dardust si confronterà nella prima parte dello show di sabato (19 giugno) ad Ascoli. Un’interpretazione in chiave moderna ed elettronica dell’Overture del Guglielmo Tell, che – giurano gli addetti ai lavori – lascerà senza fiato pubblico e appassionati. «Sul momento davanti a Rossini mi sono spaventato – ha ammesso il musicista ascolano, reduce dal Festival di Sanremo – ma poi ho accettato la sfida che mi è stata proposta e ho lavorato al progetto, mantenendo sempre un’eleganza estetica necessaria e dovuta»

Il concerto in piazza del Popolo, durante il quale naturalmente verranno proposti i brani dei tre dischi realizzati fino ad ora da Faini, si comporrà di due atti: il primo più intimista e creativo, il secondo più spettacolare e coinvolgente. E di certo l’effetto sarà esplosivo, considerando il numero crescente di fans che il pianista e compositore di Ascoli sta ottenendo in Italia ed all’estero.

Piazza del Popolo

Per il concerto si va verso il sold-out

Ad oggi, mercoledì 16 giugno, sono andati già esauriti 700 dei 900 biglietti disponibili nella piazza principale del centro storico piceno. E lo stesso direttore dell’Amat Gilberto Santini, nel corso dell’incontro stampa presso la sede del Comune, ha esortato tutti ad affrettarsi a prenotare i posti liberi, perchè il sold out è vicino.

Per l’amministrazione comunale di Ascoli, anche questa una grande soddisfazione, dopo i divieti imposti dal covid che hanno impedito eventi e movimenti turistici per la città delle Cento Torri. Di tutto ciò, oltre che della promozione del capoluogo che egli svolge in tutto il mondo, il sindaco Marco Fioravanti ha ringraziato Dario Faini: «Ascoli deve crescere sul piano dello valorizzazione turistica e culturale a livello internazionale, e Dardust ci sta dando un grande mano in questa direzione. Oltre al concerto di sabato, stiamo studiando con lui altri progetti che favoriscano l’obiettivo di far diventare la nostra città Capitale italiana della cultura 2024».

Al centro Dario Faini con il sindaco Marco Fioravanti e l’assessore regionale Giorgia Latini

Sinergie importanti che valorizzano i simboli musicali delle Marche

Dal canto suo l’assessore regionale alla cultura Giorgia Latini ha parlato di sinergie importanti che puntano ad una crescita dell’attenzione sul territorio marchigiano attraverso i suoi simboli musicali del passato e del presente, realizzando eventi di qualità a vantaggio delle comunità locali. Da ricordare che alla conferenza stampa sono intervenuti anche gli assessori Donatella Ferretti, Monia Vallesi, Monica Acciarri e il vicesindaco Giovanni Silvestri.

Non resta dunque che attendere il grande show del musicista ascolano, di sicuro impatto emotivo ed artistico anche per gli effetti speciali che saranno creati dal suo team di notevole esperienza.