Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Calciomercato: mister Sottil corteggiato dall’Udinese. L’Ascoli cerca di trattenere il suo allenatore

In attacco, intanto, non verrà rinnovato l'accordo con il bulgaro Iliev, che quest'anno ha sicuramente reso meno rispetto alle aspettative

ASCOLI – Sono ormai trascorse due settimane dalla sconfitta dell’Ascoli ai playoff contro il Benevento e, in casa bianconera, la delusione è già passata. Anzi, la società sta già guardando alla prossima stagione, senza concedersi neanche un po’ di vacanza. L’obiettivo, come ha più volte sottolineato il patron Massimo Pulcinelli, è quello di confermare buona parte dei giocatori che quest’anno hanno portato il Picchio al sesto posto in classifica, disputando un campionato decisamente di alto livello.

Il caso Sottil

La priorità, però, è rinnovare il contratto con l’allenatore Andrea Sottil, che nella scorsa stagione ha salvato l’Ascoli da una retrocessione che sembrava ormai annunciata e che quest’anno ha trascinato i suoi ragazzi fino ai playoff, grazie al suo spirito da grande condottiero. Sul tecnico, infatti, sono finiti gli occhi dell’Udinese, la squadra per la quale Sottil ha giocato tantissimi anni quando era calciatore. Ovviamente, allenare in Serie A, per il tecnico, significherebbe fare un bel passo avanti nella sua carriera. Ma l’Ascoli vuole trattenere il suo tecnico e nei prossimi giorni le parti si incontreranno per fare il punto della situazione. Il contratto tra Sottil e l’Ascoli, d’altronde, scadrà soltanto nel giugno del 2023, quindi per la prossima stagione il tecnico sarebbe ancora legato ai colori bianconeri. Ma, in questi casi, il condizionale è d’obbligo visto che nel calciomercato estivo può sempre succedere di tutto.  

Questione prestiti

Per quanto riguarda i giocatori, invece, il direttore sportivo Valentini sta facendo il possibile, già da questo momento, per riuscire a trattenere il difensore Bellusci, il centrocampista Maistro e l’attaccante Tsadjout, arrivati tutti in prestito sotto le cento torri e, teoricamente, già rientrati alla base. Bellusci è di proprietà del Monza, ma è un ragazzo troppo legato sia alla città che ai colori bianconeri, essendo ascolano a tutti gli effetti. I brianzoli, d’altronde, lo misero ai margini della squadra e, anche per questo motivo, difficile pensare che faranno di tutto per tenerlo. L’Ascoli è in cima alla lista dei desideri di Bellusci e Bellusci è in cima alla lista dei desideri dell’Ascoli. Il matrimonio, quasi sicuramente, andrà avanti. Per Maistro, invece, bisognerà parlare con la Lazio, proprietaria del cartellino, mentre per Tsadjout il diesse Valentini dovrà intavolare una trattativa con il Milan. In attacco, sicuramente non verrà rinnovato l’accordo con l’attaccante bulgaro Iliev, che in questa stagione ha reso nettamente meno rispetto a quelle che erano le aspettative.