Ascoli Piceno-Fermo

Il calcio dilettantistico Piceno è in lutto: è morto Pino Capasso

Noto giornalista, seguiva tante squadre del territorio. Il sindaco di Force: «Ci mancherà moltissimo»

Pino Capasso

ASCOLI – Il calcio dilettantistico marchigiano, e in particolare quello Piceno, è in lutto. Se ne è andato, infatti, uno dei personaggi più caratteristici che, ogni sabato e ogni domenica, era consuetudine incontrare sui campi sportivi dell’entroterra. Si tratta di Giuseppe Capasso, per tutti Pino. Viveva a Force. Era un noto giornalista ma, nel corso degli anni, era diventato un amico per tanti calciatori dilettanti.

Il ricordo

Lo si incontrava sui campi sportivi in ogni weekend. Ed era impossibile non scambiare con lui qualche parola, visto che era sempre in grado di regalare un sorriso a tutti. Amava il calcio, quello vero. Seguiva con passione le partite dilettantistiche, soprattutto quelle di Prima, Seconda e Terza Categoria. E, puntualmente, riportava le cronache sul giornale (per anni ha collaborato con il Corriere Adriatico) ma anche su vari siti internet. Nonostante l’avanzare dell’età, soprattutto prima che la pandemia rivoluzionasse la vita di tutti, faceva sempre il possibile per seguire dal vivo le squadre locali. Delle quali diventava anche tifoso, senza mai perdere però la sua vena critica, da vero giornalista.

Con la sua lunga barba bianca, il taccuino in mano e l’immancabile cappellino di lana, al quale non rinunciava mai, era diventato una vera e propria istituzione per il calcio dilettantistico marchigiano. Originario di Triggiano, in provincia di Bari, da tantissimi anni si era trasferito nel piccolo borgo ascolano per motivi di lavoro. A Force era profondamente legato ed in paese era benvoluto da tutti. Qualche giorno fa aveva accusato dei problemi di salute ed era stato ricoverato all’ospedale Mazzoni di Ascoli. È morto ieri mattina, martedì 29 novembre. La salma si trova nella camera mortuaria dello stesso ospedale e sarà disponibile alle visite per tutta la giornata di oggi. Il funerale, invece, si svolgerà domani pomeriggio alle 14.30 nella chiesa di San Francesco a Force. «Era il ‘nostro’ giornalista – lo ricorda il sindaco forcese Amedeo Lupi -. Ci mancherà moltissimo, in paese, una persona come lui. Ciao Pino, riposa in pace».

Ti potrebbero interessare

Macerata, è morto fra Vittore Fiorini

La parrocchia SS. Sacramento Frati Minori Cappuccini di Macerata manifesta il suo cordoglio: «Dispiacere e gratitudine si mescolano nel dare a lui il nostro saluto»