Ascoli Piceno-Fermo

Ascoli, truffano anziane signore che consegnano soldi e gioielli: denunciate due persone

Nei guai finiscono un 20enne e un 47enne. I due, già noti alle forze dell'ordine, erano partiti da Napoli

Immagine di repertorio

ASCOLI – Truffa ad anziane: due arresti nell’Ascolano. I carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno, a conclusione di prolungata attività investigativa, hanno dato esecuzione alla misura cautelare nr. 2197/23 R.G.N.R. Mod.21 e nr. 266/24 R, emessa dal gip il 5 giugno 2024, dal giudice per le Indagini Preliminari nel Tribunale di Ascoli Piceno, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno, hanno consentito di raccogliere gravissimi elementi di colpevolezza nei confronti dei due soggetti, un 20enne ed un 47enne entrambi residenti nella provincia di Napoli, pluripregiudicati per analoghi reati commessi in altre province italiane, e che dovranno ora rispondere di concorso in truffa aggravata e sostituzione di persona nei confronti di due anziane signore ascolane.
Svelato anche il modus operandi che prevede un copione ben preciso che inizia con l’aggancio della vittima, sull’utenza fissa di casa, dalla telefonata di un sedicente parente (figlio o nipote). Quindi il sapiente dosaggio di toni concitati e l’imminente situazione di pericolo paventata, inducono in errore l’anziano al punto da renderlo incapace addirittura di riconoscere la voce del parente. La vittima, una volta caduta nell’inganno, viene quindi indotta a consegnare quanto racimolato nelle mani del complice che di lì a breve si presenterà a casa.

Anche in questo, il copione è stato rispettato. I due arrestati, partiti alle prime luci dell’alba da Napoli giungevano nella mattinata ad Ascoli Piceno e contestualmente al loro arrivo, gli altri complici, direttamente da Napoli, iniziavano a contattare svariate utenze fisse di questo distretto telefonico sino a quando non hanno portano a compimento le due attività delittuose che in questo caso hanno portato le due vittime a consegnare complessivamente denaro contante per oltre 5000 e gioielli per un valore di oltre 50.000 euro.
I due responsabili, sono così finiti in manette: uno nella Casa Circondariale di Napoli Poggioreale mentre l’altro agli arresti domiciliari nella propria abitazione a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Quello di oggi è un’altra dimostrazione dell’incessante attività di contrasto al fenomeno delle truffe in danno di anziani da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno che negli ultimi mesi ha portato al deferimento all’A.G. di numerosi altri soggetti.
I Carabinieri, nell’ottica della salvaguardia e della tutela della persone più indifese, rinnovano ancora una volta l’invito ai cittadini a segnalare tempestivamente qualsivoglia situazione anomala tramite il numero di emergenza 112,

Ti potrebbero interessare