Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Ascoli, ricevuta in Questura la giovane che aveva trovato e restituito una borsa con soldi e cellulare

La giovane, che studia all’alberghiero di Terni per diventare organizzatrice di eventi e vive a San Gemini, è stata accompagnata dal fidanzato e dai genitori di lui, tutti molto emozionati

La giovane ragazza umbra con il questore Pomponio


ASCOLI PICENO – È stata ricevuta questa mattina (martedì 28 luglio) dal Questore di Ascoli Piceno Paolo Maria Pomponio la studentessa umbra, Azzurra, che in vacanza a San Benedetto del Tronto ha trovato e restituto una borsa con soldi e cellulare. La giovane, che studia all’alberghiero di Terni per diventare organizzatrice di eventi e vive a San Gemini, è stata accompagnata dal fidanzato e dai genitori di lui, tutti molto emozionati nel trovarsi negli uffici della Polizia di Stato.

Il Questore Paolo Maria Pomponio ha sottolineato «il valore immenso di quel gesto, ispirato da non comuni senso civico e onestà intelletuale, virtù che nelle sere della movida non sempre accompagnano il popolo della notte». Alla giovane e al suo fidanzato è stata consegnata una pergamena, in ricordo del gesto.

Toccante è stata la telefonata tra il Questore e i genitori di lei, originari di Napoli e che hanno un’altra figlia di 12 anni, i quali hanno pianto dalla gioia per l’accaduto, consapevoli di avere colto con mano i frutti dei tanti sacrifici fatti per crescere i figli. «Anche il padre e la madre del ragazzo, ancora minorenne, avevano gli occhi lucidi per l’accaduto, fieri che quel nobile gesto dei due ragazzi possa essere di esempio per i loro coetanei», spiega in una nota la Polizia. Prima di andar via i quattro si sono intrattenuti con gli agenti delle Volanti.

LA VICENDA
Il fatto è accaduto domenica 26 luglio, poco dopo la mezzanotte. La giovane ha notato una borsa appoggiata a un albero e, dopo essersi accorta che era piena e che non si trattava di roba da buttare, non ci ha pensato un attimo e si è precipitata al Commissariato. Dentro la borsa c’erano anche diverse carte di credito, un portafogli contenente 84 euro tra banconote e monete, la carta d’identità di una donna