Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

L’Ascoli sfida il Frosinone di Nesta per continuare la serie positiva

Un match ostico al Del Duca contro la "bestia nera" ciociara. Ma Sottil è fiducioso : «Dobbiamo solo fare il nostro gioco e impegnarci al massimo per 100 minuti»

ASCOLI – Ascoli di nuovo in campo nel campionato di serie B. Dopo la vittoria di sabato scorso a Lecce per 1-2, la squadra di Andrea Sottil stasera 9 febbraio alle 21 incontra al Del Duca il Frosinone di Alessandro Nesta. Sarà un’altra battaglia perchè gli ospiti, fermi al decimo posto in graduatoria nonostante le ambizioni di vertice, arrivano da una serie di risultati negativi mentre i bianconeri devono continuare a fare punti per uscire dalla zona bassa della classifica ( ora terzultimi a 20 punti, ma a due sole lunghezze dal gruppo fuori dai playout).

Il Frosinone è un po’ «la bestia nera» dell’Ascoli, con la formazione guidata dall’ex difensore della Nazionale che ha sempre fatto il risultato pieno negli ultimi sei confronti diretti. Al Del Duca poi, secondo le statistiche c’è una perfetta parità negli ultimi 9 match disputati, tra serie B e Lega Pro : 4 vittorie ascolane, 4 dei ciociari e un pareggio.

Dunque un match ostico sotto molti punti di vista, nel quale il mister che ha rigenerato il Picchio nelle ultime sette gare – grazie anche all’ottimo lavoro sul mercato del nuovo Direttore sportivo Ciro Polito – dovrà fare attenzione sul piano tattico e mentale. Impostando il confronto nel modo giusto e più utile ai fini del cammino verso la salvezza, che ancora deve essere raggiunta. Di positivo per Sottil c’è comunque che ha praticamente tutta la rosa a disposizione.

Tornati in squadra da infortuni e squalifiche Cangiano e Buchel, così come il centravanti Baijc, e anche lo stesso match-winner di Lecce ( due gol) Federico Dionisi, che secondo il tecnico «sta bene» ed ha recuperato dopo la botta subita in terra salentina che l’ha costretto ad uscire. L’undici che scenderà in campo stasera contro il Frosinone verrà svelato solo ad un’ora dall’inizio dell’incontro.

Ma per l’allenatore dei bianconeri sarà soprattutto importante «impegnarsi al massimo per 100 minuti, senza mai concedere spazio agli avversarsi. Noi dobbiamo solo fare il nostro calcio – ha ribadito il mister – in maniera intensa, determinata e concentrata. Siamo una squadra competitiva in tutti i reparti, e questo ci consente di fare bene e anzi di avere margini di miglioramento».

L’arbitro di Ascoli- Frosinone sarà Riccardo Ros di Pordenone. Nei precedenti con i bianconeri ci sono state 6 vittorie ascolane, 2 pareggi e 2 sconfitte.