Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Ascoli, il pittore Marco Neri vince la prima edizione del “Premio Licini”. In mostra 40 opere

La mostra di Marco Neri resterà aperta fino al 22 febbraio 2022. Quaranta le opere esposte. L'assessora Donatella Ferretti: «Con questa iniziativa Ascoli sviluppa il suo percorso di crescita per diventare un vero laboratorio culturale»

Foto Premio Licini. Da sx Andrea Valentini, Alessandro Zechini, Donatella Ferretti, Marco Fioravanti, Roberta Faraotti e Stefano Papetti (Foto: Marco Traini)

ASCOLI – È l’artista Marco Neri il primo vincitore del Premio “Osvaldo Lucini” dedicato alla pittura italiana e presentato oggi, 2 dicembre, ad Ascoli. Promosso dall’associazione Arte Contemporanea Picena e sostenuto dal Comune e dalla Fainplast, il concorso è il risultato di una scelta di una giuria esterna composta da 35 esperti italiani del settore, che hanno valutato le opere più rappresentative realizzate negli ultimi anni nel.nostro Paese.

Quaranta lavori di Marco Neri saranno esposti in una grande mostra in programma dal 4 dicembre proprio alla Galleria d’Arte Licini, luogo che dal 1999 accoglie una collezione rilevante di opere dell’artista piceno, grazie al sostegno finanziario anche del Comune.

Serie inedita ispirata a Venezia

Il fulcro della mostra, curata da Alessandro Zechini è al secondo piano del Museo ed ospita una serie inedita di tavole prodotte da Marco Neri per il Premio Licini, intitolate Corso Magenta. Il catalogo dell’esposizione ascolana ruota attorno alla Biennale di Venezia, evento fondamentale per Licini che vinse il premio per la pittura nel 1958 ma anche per l’artista che ha vinto la prima edizione della rassegna.

Laboratorio culturale e creativo

«Con questa mostra Ascoli sviluppa il suo percorso unico di crescita per diventare un vero laboratorio culturale – ha detto l’assessora Donatella Ferretti nel corso della presentazione – un crocevia di innovazione e sperimentazione artistica che valorizza la città e i suoi luoghi più importanti».

Obiettivo dei promotori del progetto, in primis Arte Contemporanea Picena e la stessa Fainplast ringraziata da tutti gli intervenuti al convegno per la sua attività costante di moderno mecenatismo a favore di Ascoli e del territorio è quello di fare diventare il Premio Licini uno degli eventi artistici di riferimento della città.

Licini richiesto dai maggiori musei europei

Questo in omaggio anche al grande pittore piceno che lascio un segno duraturo e originale nell’arte contemporanea del Novecento. Lo testimoniano poi le richieste dei maggiori musei del mondo – il Guggenheim di Venezia o il Museo D’Orsay di Parigi – che hanno voluto in prestito opere di Licini per le loro rassegne, così come ha ricordato oggi Stefano Papetti direttore della Pinacoteca di Ascoli. La mostra di Marco Neri resterà aperta fino al 22 febbraio 2022. Alla conferenza stampa hanno partecipato il sindaco Marco Fioravanti , Andrea Valentini e Alessandro Zecchini per Arte contemporanea Picena e Roberta Faraotti per l’ azienda sponsor.