Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Ascoli, omicidio Lettieri: giovane rumeno condannato a 11 anni

Il giovane è accusato dell'omicidio in concorso con lo zio 57enne. Il coltello usato per il ferimento mortale mai trovato dagli inquirenti

Ascoli, via dei Soderini luogo dell'omicidio

ASCOLI – E’ stato condannato a 11 anni e 4 mesi il ragazzo rumeno accusato dell’omicidio dell’ex pentito di giustizia Franco Lettieri, avvenuto ad Ascoli il 15 gennaio di quest’anno. Il giovane minorenne è stato processato con rito abbreviato. L’accusa è di omicidio in concorso con lo zio Petre Lambru, 57enne, che sarà giudicato in udienza il prossimo 11 novembre. Il fatto di sangue avvenne vicino a via dei Soderini, nel centro storico della città. Lettieri fu ferito mortalmente con un coltello, dopo una lite scoppiata tra i tre.

Mai trovata l’arma del delitto

L’arma del delitto non è stata mai trovata. Secondo gli inquirenti sarebbe stata getta nel fiume Tronto poco dopo l’omicidio. Il ragazzino rumeno aveva confessato di aver colpito materialmente lui la vittima con il coltello, scagionando lo zio. Ma tutti gli aspetti della vicenda, comprese le motivazioni dello scontro e le modalità del ferimento, devono essere chiariti. Franco Lettieri, 56 anni, ex pentito di camorra, viveva ad Ascoli da 5 anni.