Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Ascoli: mondo della scuola in lutto, morto il maestro De Gregorio

Per oltre 35 anni è stato un punto di riferimento per tanti giovani della città. Era stato anche preparatore di pallacanestro

Il maestro De Gregorio

ASCOLI – Ascoli è ancora in lutto. Questa volta, ad essere sconvolto, è il mondo della scuola: è scomparso, infatti, Matteo Luciano De Gregorio, storico maestro della scuola Malaspina e della scuola San Domenico. Era malato da tempo. Il funerale si è svolto questa mattina, 10 agosto. Aveva 82 anni, ma per decenni è stato un punto di riferimento per tanti giovani ascolani. La sua morte, dunque, ha lasciato tutti esterrefatti, perché chiunque abbia conosciuto il maestro De Gregorio gli voleva bene. Di carattere affabile e disponibile con tutti, d’altronde, sarebbe stato difficile non apprezzarlo.

Il ricordo

Tra le sue innovazioni, il cosiddetto “Gioco delle 4 Porte”: un mix tra basket, pallamano e calcio ripreso anche da diversi preparatori atletici nelle fasi di riscaldamento di una partita. De Gregorio è stato istruttore di minibasket e preparatore regionale di pallacanestro, fondatore del Centro Olimpia ‘San Domenico’, dove ha insegnato attività motoria ai bambini e in diversi circoli didattici. Autore della fiaba ‘Totolino gioca a fare ginnastica’ e del testo didattico ‘Attività motorie sperimentate’ per i bambini della scuola elementare. Dopo aver insegnato per 35 anni, era andato in pensione e si era dedicato alle cure della moglie Antonietta, malata di Alzheimer. L’insegnante lascia le figlie Ada, Evelina e Vittoriana, nonché i nipoti Giulietta, Sven, Chiarastella, Giovanni e Isotta. A ricordarlo è l’assessora comunale Donatella Ferretti: «Dopo anni di malattia ci ha lasciato il maestro De Gregorio, maestro con la ‘M’ maiuscola. Aveva una grande passione per la scuola e per gli studenti, ha lasciato un segno importante in ognuno ed è stato un bell’esempio per tutti».