Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Ascoli, via ai lavori alle reti di gas e acqua in Corso Trieste: modifiche alla viabilità

Gli interventi affidati a Ciip e Ascoli Reti Gas. Viabilità modificata fino a dicembre su tutto il corso e zone limitrofe. Ecco tutti gli interventi

ASCOLI- Al via nuovi lavori nel centro storico di Ascoli. Questa volta si tratta dell’adeguamento e sistemazione della rete fognaria e del gas. La zona interessata è quella dove transita il traffico principale del centro cittadini : corso Trieste. Sarà in qui e nelle piazze attraversate dalla strada stessa, che Ciip spa e Ascoli Reti Gas interverranno per svolgere quelle opere necessarie alla migliore gestione delle reti in oggetto.

Anche per questo sul corso Trieste ma anche Piazza Simonetti e Piazza Santa Maria Intervineas, saranno adottate delle modifiche alla viabilità a alla sosta. Lo prevede un apposita ordinanza del Comune che è valida fino al 17 dicembre. In particolare sarà fatto divieto di parcheggio agli automobilisti nell’area antistante l’antica chiesa di Santa Maria Intervineas, che si trova all’estremità nord del corso centrale di Ascoli. I cantieri renderanno obbligati anche cambiamenti alla viabilità sulla stessa via Trieste, con transito per i mezzi ad un solo senso di marcia.

Insomma importanti modifiche che necessariamente potrebbero rendere più difficoltoso il passaggio in centro storico per le auto, comprese le vie laterali e vicine al corso. Con possibili disagi anche per il commercio e per il movimento turistico. Ma è chiaro che si tratta di interventi utili a potenziare i servizi a favore dei residenti e dei cittadini del capoluogo.

Dal prossimo anno inoltre, dovrebbe partire la riqualificazione vera e propria di Corso Trieste, con nuova pavimentazione e adeguamento dell’arredo urbano. È atteso per quest’opera l’avvio delle procedure delle gare d’appalto.

Nel quartiere di Borgo Solestà inoltre, l’Amministrazione comunale ha messo a bando 29 posti auto e moto. Si tratta di parcheggi al coperto che potranno essere utilizzati solo dai residenti che presenteranno apposita domanda. Il tutto ad un costo per l’affitto degli spazi molto limitato, e valido fino al 2026.

Exit mobile version