Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Ascoli, inaugurato un grande murales in ricordo dei giovani Riccardo e Fabio

L'opera è stata realizzata dall'artista ascolano Valerio Carluccio. I due giovani avevano 20 e 26 anni, quando morirono nel 2015 e 2019

ASCOLI – Inaugurato ad Ascoli un grande murales in memoria di due giovani della città, di 20 e 26 anni scomparsi in circostanze tragiche. L’opera di oltre 10 metri di larghezza, con il ritratto di Riccardo Picconi e Fabio Comini e la scritta «Tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero» è stata realizzata dall’artista Valerio Carluccio. Si trova all’inizio della strada che da Ascoli sale a Colle San Marco, al bivio per la frazione di Lisciano. All’evento erano presenti i familiari dei due ragazzi, decine di amici e conoscenti ed il sindaco Marco Fioravanti.

Riccardo Comini, morì a 20 anni il 21 maggio 2019 all’ospedale Torrette di Ancona, a causa delle recrudescenza di una brutta malattia. Fabio Comini era un alpino paracadutista, di 26 anni di età. Il suo appuntamento con la morte lo colse sempre il 21 maggio, ma del 2015. Si lanciò da un aereo nella zona dell’aviosuperficie di Tassignano, in provincia di Lucca, come faceva da tempo per esercitarsi.

Ma quel tragico giorno il suo paracadute non si aprì e lui perse la vita. In onore suo e per eternarne il ricorso, Valerio Carluccio con l’assenso dei familiari dei due giovani ascolani ha realizzato il murales, che è stato appena presentato al pubblico.