Ascoli Piceno-Fermo

Ascoli dona uova di cioccolato e colombe ai profughi ucraini in città

Ad organizzare l'iniziativa il circolo di Brecciarolo e il Polo Accoglienza e Solidarietà. Presente anche il sindaco e il vescovo di Ascoli, Gianpiero Palmieri

ASCOLI Un segnale di vicinanza e di speranza alla comunità ucraina, in un momento di grande difficoltà: il circolo di Brecciarolo e il Polo Accoglienza e Solidarietà hanno donato oltre 40 uova di Pasqua e altrettante colombe nel corso di una cerimonia a cui ha partecipato anche il vescovo di Ascoli, Gianpiero Palmieri. «Ringrazio le associazioni del Tavolo delle Povertà – ha detto il sindaco Marco Fioravanti – per il costante supporto dato alla nostra amministrazione nelle attività di sostagno alle persone più fragili e in difficoltà. Con questo piccolo ma significativo gesto vogliamo aiutare le persone fuggite dall’Ucraina a trascorrere una Pasqua serena».

Presenti, oltre al Pas e al Circolo di Brecciarolo, la Caritas, il Centro accoglienza vita e l’associazione Betania. L’assessore ai Servizi sociali, Massimiliano Brugni, ha aggiunto: «Abbiamo invitato tutti i profughi ucraini che si trovano in città a prendere parte a questo momento di unione. Continuiamo a seguire da vicino tutte le persone che vivono sul nostro territorio e che si trovano in condizioni di difficoltà, per poter dare risposte puntuali alle loro necessità».

Ti potrebbero interessare