Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Ascoli, corso di laurea in “Sistemi agricoli innovativi”: siglata convenzione tra Comune e Politecnica Marche

Per il capoluogo piceno è un ritorno delle attività accademiche in questo settore, dopo 30 anni di assenza. Il corso sarà triennale

L'Istituto tecnico agrario "Celso Ulpiani" di Ascoli
L'Istituto tecnico agrario "Celso Ulpiani" di Ascoli

ASCOLI – Siglata la convenzione tra il Comune di Ascoli e l’Università Politecnica delle Marche per il nuovo corso di laurea nell’ambito della Facoltà di Agraria dell’Ateneo. Per il capoluogo piceno è un ritorno delle attività accademiche in questo settore, dopo 30 anni di assenza. Si tratterà dell’avvio, già dal prossimo mese di settembre di un corso in “Sistemi agricoli innovativi” della durata di tre anni.

Corso di laurea in Sistemi agricoli innovativi: le lezioni

Il corso sarà ospitato presso una palazzina di via Marche messo a disposizione, in comodato gratuito dall’Amministrazione provinciale di Ascoli. Molto soddisfatto dell’accordo raggiunto il sindaco della città, Marco Fioravanti, che ricorda come l’iniziativa «accresca ulteriormente l’offerta formativa universitaria nel capoluogo, già potenziata con il corso di laurea in Fisioterapia attivato sempre dalla Politecnica Marche presso i locali dell’ospedale Mazzoni».

Il nuovo progetto, che si inserisce in un contesto scolastico cittadino dove opera uno dei più antichi e prestigiosi Istituti Agrari, come il «Celso Ulpiani», è stato reso possibile grazie alle sinergie tra il Comune, il Consorzio Universitario Piceno (CUP), la Regione Marche, la Provincia di Ascoli e lo stesso Istituto Ulpiani.

Corso di laurea in Sistemi agricoli innovativi: l’obiettivo


L’obiettivo è quello di formare esperti e tecnici specializzati che possano essere utilizzati in maniera efficace dal vivace comparto agroalimentare ascolano ma anche marchigiano, in vista delle sfide del prossimo futuro. Per questo il corso di laurea in Sistemi agricoli innovativi, che potrà essere un proficuo strumento formativo di specializzazione e qualificazione professionale per i diplomati dell’Ulpiani, approfondirà molti aspetti del settore in oggetto.

Con attenzione particolare alla valorizzazione dei prodotti agricoli e vivaistici, ai processi produttivi sostenibili dal punto di vista ambientale, al marketing e a tutte le innovazioni del comparto che possano essere in linea con le esigenze delle aziende operanti sul territorio. Un programma formativo dunque di spessore con un approccio al mercato che potrebbe davvero aiutare molti giovani laureati a trovare occupazione nella loro zona di residenza, evitando una emigrazione forzata che sta impoverendo il sistema economico e culturale del Piceno.
L’accesso al nuovo corso promosso da Cup e Università Politecnica delle Marche è libero.