Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Harley Davidson Route 76
Harley Davidson Route 76

Ascoli, l’azienda Velenosi compie 40 anni. Il titolare: «Puntiamo al biologico»

Reimpianto dei vigneti e un nuovo oliveto, il tutto convertito alla produzione biologica: le novità annunciate in occasione del 40° compleanno dell'azienda Velenosi

ASCOLI PICENO – L’azienda vitivinicola Velenosi compie 40 anni. E punta al biologico.

Ad aprire la cerimonia tenutasi questa mattina in occasione del 40° anniversario dell’azienda il mangiologo ascolano Mauro Mario Mariani: «Quello che mangiamo è fondamentale per il nostro benessere. Oggi sono qui per la grande amicizia che mi lega alla famiglia Velenosi. Sono orgoglioso del loro traguardo raggiunto. Una storia che ha degli incipit importanti e avere al giorno d’ oggi nel nostro territorio un’azienda così strutturata con alla base non solo un concetto di imprenditoria ma anche di famiglia, è fondamentale. Grazie al coraggio delle nostre terre, ogni momento di crisi può darci delle letture e grazie al concetto di imprenditoria che l’azienda Velenosi ci trasmette, diamo una una vita a ciò che mangiamo».

Le novità

L’azienda Velenosi rappresenta un’importante realtà del territorio Piceno che ha una storia e una tradizione di antica memoria. Come ha spiegato il titolare, Ercole Velenosi «l’azienda, grazie alle idee e alla maestria imprenditoriale di Ercole, ha pensato, a partire dal 2023, di reimpiantare tutti vigneti e creare un nuovo oliveto di oliva tenera ascolana: tutta la proprietà sarà allora convertita alla produzione biologica».

azienda velenosi
Ercole Velenosi con Mauro Mario Mariani

Le azioni per i giovani

Presente alla cerimonia anche la dirigente scolastica dell’Istituto Tecnico Agrario “Celso Ulpiani” di Ascoli Piceno, Rosanna Moretti, la quale ha spiegato: «Per unire le nostre capacità imprenditoriali, visto che la scuola il 2 dicembre festeggerà i 140 anni, io ed Ercole Velenosi abbiamo deciso di celebrare la figura di Primo Velenosi e le sue capacità imprenditoriali, istituendo una borsa di studio destinata allo studente più meritevole della nostra scuola».

La storia

L’azienda Velenosi affonda le sue radici nel lontano 3 novembre 1965, quando Primo Velenosi, padre di Ercole, acquista una casa rurale con un fondo di ettari 1.02.30. Da lì l’idea di effettuare un secondo acquisto di un altro terreno agricolo (06 novembre 1970) e poi di un terzo (15 novembre 1973) e di un quarto terreno con case rurali annesse (21 gennaio 1975) per un totale di ettari 16.73.55 nel comune di Ascoli Piceno e di ettari 15.30.00 nell’attiguo Comune di Castel di Lama.

Primo Velenosi, imprenditore lungimirante, intuendo le potenzialità offerte dal nostro fruttuoso territorio, a vocazione specificamente vitivinicola, decide di impiantare numerosi nuovi vigneti nel giro di 5 anni, tra il 1975 e il 1980. Il 1 gennaio 1979, il figlio di Primo, il giovane Ercole Velenosi, non ancora ventenne, seguendo il progetto e le orme del padre, si iscrive come coltivatore diretto e inizia a gestire con entusiasmo e passione i vigneti paterni.

Il 1° gennaio 1982 nasce così l’attività dell’Azienda Vitivinicola “Ercole Velenosi”. L’Azienda inaugura una stagione eccezionale, grazie alla sapiente collaborazione tra padre e figlio, e procede all’acquisto (il quinto, in ordine di tempo) di una nuova casa colonica con terreno agricolo di ettari 3.69.95, raggiungendo alla data del 6 dicembre 1983 un totale aziendale di proprietà pari a ettari 20.43.50.
Primo Velenosi, tra il 1985 e il 1997, a sue spese, finanzia la ristrutturazione della casa colonica e l’ampliamento della cantina nel Comune di Ascoli Piceno, creando una struttura meravigliosa e di gran pregio. Il 28 marzo 1997 Angiolina Piotti entra a far parte dell’Azienda vitivinicola “Ercole Velenosi”, come socia al 50%.
L’8 febbraio 1999 l’imprenditore Primo Velenosi effettua una donazione di tutti gli immobili e terreni agricoli annessi, acquistati nel Comune di Ascoli Piceno, al figlio Ercole. Il 5 maggio 2005 con l’ingresso in azienda di un nuovo socio, Paolo Garbini, vengono create due nuove società: una società agricola “Malvasia” ed una società commerciale “Velenosi srI”.

Successivamente e in tempi diversi entrano a lavorare nell’Azienda “Velenosi srI” i due figli dell’imprenditore Ercole Velenosi: Marianna che segue le ombre della mamma sia nel marketing che nel commerciale e Matteo che invece, si occupa della qualità dei vini e della barricaia nuova, dove ci sono oltre 1000 barrique e dove vengono messi a dimora i vini più importanti.
Attualmente l’azienda sta procedendo ad ulteriori acquisti di terreni agricoli, adiacenti alla proprietà di Ercole Velenosi, di ettari 2.27.10 per ampliare lo spazio dedicato ai vigneti.

Natale a Gradara