Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Ascoli e l’arte nella pietra: un tour virtuale con spettacoli e racconti nei luoghi più belli della città

Il progetto promosso dall'associazione Articolate con sei video e audio da apprezzare con cellulare e qr code. Una mappa e il portale "visitascoli" per seguire le performances

ASCOLI – Un’idea innovativa e originale per valorizzare le bellezze architettoniche e culturali di una città e fare promozione turistica. Parliamo dell’iniziativa “L’arte nella pietra” promosso ad Ascoli dalla scuola di danza Articolate con il sostegno del Comune e della Fondazione Carisap. Sei performances artistiche e incontri per narrare la storia e i personaggi del capoluogo, in sei luoghi diversi e significativi del centro cittadino.

Cellullare e cuffie per godere eventi e piazze

Il tutto da vivere ed ascoltare con un cellullare e un paio di cuffie che nelle piazze, nei chiostri e nei parchi prescelti permetteranno di ammirare gli spettacoli e i racconti proposti. E ciò grazie ad un apposita mappa di Ascoli con tanto di sette Qr code che consentiranno a residenti e turisti di accedere ad una città animata e sempre viva, in qualsiasi momento uno voglia.

Il progetto del tour virtuale ma non troppo – perchè ogni volta aprirà un modo di arte e di racconti negli scenari più affascinanti ed unici del centro storico – è stato presentato presso la sede municipale alla presenza dell’assessore alla cultura Donatella Ferretti, di quello agli eventi Monia Vallesi, della responsabile di Articolate Federica Zeppilli e della guida turistica Lella Palumubi.

Chiostro di San Francesco

«Un’iniziativa creativa e molto bella – ha detto la Ferretti – in grado di valorizzare e promuovere in modo ancora diverso il nostro patrimonio storico ed architettonico, in linea con gli obiettivi di crescita culturale che Ascoli si è data con la partecipazione alla sfida per diventare Capitale Italiana della cultura 2024».

Video e audio di 4 minuti

Dal canto suo Federica Zeppilli ha ricordato che tutti i video con le perfomances realizzate, saranno disponibili da lunedi 22 novembre sul portale visitascoli.it : «La durata media di ognuno è di 4 minuti – ha spiegato la coordinatrice del progetto e della scuola di danza – con uno solo dei clip che arriva a 7 minuti totali. Questo per fare in modo che il visitatore, il turista, l’appassionato di arte e architettura riesca in breve tempo ad apprezzare i luoghi e le proposte realizzate, che rendono viva e speciale la città con la pietra che domina tutti i suoi monumenti più importanti, anche in tempi di limitazioni agli spostamenti».

Piazza Arringo

Dal Colle dell’Annunziata al Chiostro di San Francesco

Entrando nel dettaglio, il tour virtuale prevede una tappa al Colle dell’Annunziata, con un racconto del luogo curata proprio dall’assessore Donatella Ferretti, con l’accompagnamento musicale di Giampiero Mazzocchi. Altro sito del percorso è quello del Passetto del quartiere della Piazzarola, con la street art di Andrea Tarli e la musica di Cruda.

A seguire il trionfo della danza nella grande Piazza Arringo, con spettacoli e coreografie realizzate dall’associazione Articolate, con musiche originali sempre di Giampiero Mazzocchi. Da Largo Crivelli alla sontuosa Piazza del Popolo, insieme alle danzatrici, la narrazione turistico-culturale dei luoghi attraversati è curato da Lella Palumbi, con sottofondo musicale di Franz Schubert.

L’eroina medievale Flavia Guiderocchi

Non poteva mancare nel progetto una tappa al magnifico Chiostro di San Francesco, da sempre spazio privilegiato per la danza, mentre per finire il programma prevede un immersione nelle rue del quartiere medievale, con letture in italiano ed inglese – solo audio – di testi che raccontano le vicende di Flavia Guiderocchi, nobile e guerriera ascolana del Quattrocento che con la sua vita e il suo coraggio ha lasciato un segno inconfondibile nella storia di Ascoli.