Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Addio ad Andrea e Simone: la doppia tragedia scuote il Piceno

Una settimana tragica per il Piceno caratterizzata dalla morte del 23enne Andrea Fornaro, di Venarotta, e del 24enne Simone Ferri, di Castel di Lama

Simone Ferri (Foto: pagina Facebook)

ASCOLI – Una settimana tragica, quella che sta per concludersi, per tutto il Piceno. Una settimana caratterizzata dalla morte, drammatica, di due ragazzi: il 23enne Andrea Fornaro, di Venarotta, e il 24enne Simone Ferri, di Castel di Lama. Il primo, poliziotto, è morto mercoledì sera, sparandosi un colpo in testa mentre si trovava in questura ad Ancona. Il secondo, elettricista, è deceduto ieri, cadendo dal tetto di un capannone sul quale si trovava per svolgere un intervento di manutenzione. Due tragedie immani, che lasciano davvero senza parole e che hanno sconvolto un intero territorio.

L’incidente

Simone Ferri, ieri intorno alle 13.30, stava lavorando Monsampolo, sul capannone di un’azienda. Ad un certo punto è caduto nel vuoto, da un’altezza di quasi dieci metri. Non è ancora chiaro il motivo per il quale il giovane abbia perso l’equilibro e la procura di Ascoli ha aperto un fascicolo sulla vicenda. Sul luogo della tragedia sono giunti anche i carabinieri di San Benedetto e Monsampolo per i rilievi di legge e gli ispettori dell’Area Vasta 5 per cercare di ricostruire esattamente quanto accaduto. La notizia della morte del 24enne si è abbattuta su Castel di Lama suscitando profonda impressione fra quanti lo conoscevano.

«Per tutti noi è l’ennesimo dramma – spiega il sindaco lamense Mauro Bochicchio -. Proprio pochi giorni fa abbiamo pianto la morte di Federico Pietracci, investito da un furgone mentre si trovava in sella alla sua moto. Ora, invece, abbiamo ricevuto la pessima notizia riguardante Simone Ferri. Due tragedie che segnano tutta la collettività. È come se sul nostro paese, in queste ultime settimane, si sia abbattuta una tempesta. Come amministrazione, ovviamente, siamo vicini alla famiglia di Simone e ci auguriamo che simili incidenti sul lavoro non si verifichino più». 

I funerali

Andrea Fornaro (Foto: Facebook Polizia di Stato)

Per quanto riguarda Andrea Fornaro, invece, a piangerlo è tutta la comunità di Venarotta, il paese in cui viveva e in cui la sua famiglia è molto conosciuta ed apprezzata. Una famiglia semplice e unita, una famiglia ancora scossa dal dolore che si è chiusa nel silenzio. Mentre per quanto riguarda Simone Ferri non è ancora stata stabilita la data del funerale, l’ultimo saluto ad Andrea Fornaro verrà dato domani, sabato 28 maggio. Le esequie si svolgeranno alle 15 nella chiesa dei Santi Cosma e Damiano, appunto a Venarotta. Anche il sindaco venarottese Fabio Salvi, in queste ore, ha fatto sentire la sua vicinanza alla famiglia di Andrea, a partire dai genitori Francesco e Floriana, la sorella Serena e la fidanzata Micaela. «Andrea era un ragazzo d’oro – lo ricordano, sui social, alcuni venarottesi -. È davvero assurdo quanto accaduto. Stentiamo a crederci. Riposa in pace, caro Andrea. E proteggi, da lassù, la tua adorata famiglia».