Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Agricoltura e montagna, al via nel Piceno un programma di incontri per rivitalizzare aziende e turismo

Nuovo appuntamento, mercoledi 26 gennaio ad Arquata, sull'uso di droni e nuove tecniche. L'evento è promosso da Confagricoltura Ascoli e Fermo

Uno degli incontri promossi da confagricoltura

ASCOLI- Accrescere la competitività delle aziende agricole e forestali grazie a progetti di formazione e miglioramento tecnico ed economico. È l’obiettivo di una serie di incontri promossi nel Piceno dalla Confagricoltura di Ascoli e Fermo. Il quinto appuntamento del programma si terrà mercoledi 26 gennaio ad Arquata del Tronto. Sede del convegno, che inizierà alle 15 e che sarà incentrato sulla manutenzione di sentieri e percorsi di trekking ai fini dello sviluppo del turismo forestale, sarà la Comunanza Agraria della frazione di Spelonga.

Responsabile del progetto è Emiliano Pompei, presidente della Confagricoltura Servizi Ascoli Piceno-Fermo e vice presidente Confagricoltura Marche, che interverrà all’incontro con contributi specifici sulle opportunità nell’area interna del Piceno attraverso l’attivazione di misure previste nel Piano di sviluppo rurale della Regione.

Il Monte Vettore visto da Montemonaco

Tra gli ospiti anche Giovanni Antolini, geometra esperto di droni e che aiuterà i presenti a comprendere le potenzialità delle nuove tecnologie.

Prima di Arquata, erano stati svolti altri quattro convegni che hanno analizzato i vari aspetti della viabilità forestale del territorio. In totale il programma prevede la realizzazione di venti appuntamenti in diversi Comuni montani della provincia di Ascoli. Tutti confronti che mirano a promuovere le conoscenze in campo tecnico delle aziende del settore, utilizzando anche fondi e potenzialità del Piano di sviluppo rurale. Destinatari delle misure del PSR sono le imprese agricole e forestali, oltre ai consorzi di comparto, ma anche proprietari di terreni e gestori di aree nelle zone di montagna.